Tony Iommi: un tributo al padrino del metal

AA.VV. Great Lefty Tribute Iommi_03
AA.VV. – “Great Lefty: Live Forever! – Tribute To Tony Iommi Godfather of Metal”
• (Tanzan Music – 2015) •

I Figli di Iommi sono arrivati! E si fanno sentire a gran voce con questo disco che i fan del mitico Riffmaster, Tony Iommi, e del metal in generale non possono farsi scappare.
Perché? Perché Tony Iommi e la sua musica sono la quintessenza del Metal e dell’Hard Rock, perché tanti, tantissimi di noi, sono cresciuti con i suoi riff e con i suoi assoli, ed inoltre perché è per una buona causa.
Ebbene sì. Altro che sporchi, brutti e cattivi, questi sono metallari “di cuore”. Infatti gli introiti del disco saranno devoluti al Macmillan Cancer Support UK.
Buone cause a parte è un disco estremamente curato nei suoi dettagli, dalla scelta dei brani alla scelta degli artisti partecipanti, come ad esempio Dario Mollo, Mark Boals, Kyle Cousins, Mario Parga, Vinny Appice (proprio lui!), Barry Goudreau, Hugh McDonald e molti altri.
Proprio per questo per me è difficile, difficilissimo recensire un progetto così pieno di sfaccettature e intarsi pregiati. Dare un voto ad ogni singola canzone probabilmente sarebbe ingiusto e insensato, tanti artisti hanno svolto il “compito” alla perfezione, ricalcando le orme degli originali e facendoci sussultare diverse volte (Kyle Cousins e i Blood Sabbath su tutti), rievocando alla mente bellissimi ricordi (RJD ci manchi!).
Altri artisti invece hanno preferito discostarsi dalla bellezza dei brani originali, ad esempio Nick Didkovsky in “Orchid” (stilisticamente vicina alle tipiche timbriche di Brian May) o Phil Jakes che interpreta in versione acustica “Behind the Wall of Sleep”.
Una nota particolare la meritano i Rekuiem, alle prese con la più classica delle classiche: “Paranoid”. L’uso di ritmiche e linee vocali diverse dalle originali mi ha sorpreso piacevolmente, i Rekuiem hanno decisamente rinfrescato uno dei brani più rappresentativi dell’Heavy Metal, bravissimi!
Un voto però mi sento di darlo. Un 10 a chi ha pensato ed organizzato questo bellissimo tributo al grande Iommi! Da non perdere assolutamente!

recensione a cura di Luca Fizzarotti

Tracklist:
DISC 1:
01. Dario Mollo feat. Mark Boals – Never Say Die
02. Maniac Rise – Time Is Mine
03. Kyle Cousins – Heaven And Hell
04. Mario Parga – Scarlet Pimpernel
05. Children Of The Gravy – Sabbath Bloody Sabbath
06. Ironlung feat. Wizard Of Ozz – Electric Funeral
07. Tanzan Music Academy – Neon Knights
08. Nick Didkovsky – Orchid
09. Darking – Law Maker
10. Into The Void – Loner

DISC 2:
01. Rekuiem – Paranoid
02. Place Of Skulls feat. Victor Griffin – You Won’t Change Me
03. Black Sabbath Dio Tribute Cz – I
04. Phil Jakes – Behind The Wall Of Sleep
05. Giuntini feat. Tony Martin – Anno Mundi
06. Tony Reed – Live Forever
07. Kill Van Kull – No Stranger To Love
08. Aplanadora feat. Santiago Cabakian – Hole In The Sky
09. Blood Sabbath – Snowblind
10. Phenomena – The Wizard
_

________________________________________________________