SURMA – Tra luce e musica

SURMA – “The Light Within”
• (2020 – Metal Blade Records) •

È decisamente un ottimo debutto quello che vede protagonisti i Surma, nuovo progetto di Viktorie Surmova (Bohemian Metal Rhapsody) e Heri Joensen (Tyr), nel panorama metal internazionale. Dal desiderio della coppia (di nome e di fatto) di realizzare un progetto insieme e mettere a punto tutta l’esperienza che i due musicisti hanno guadagnato nella rispettiva carriera, prende vita questa nuova creatura.

Forti del grosso ausilio di Metal Blade Records, stessa etichetta dei Tyr (band primaria di Joensen) generalmente conosciuta per essere principalmente focalizzata su generi musicali decisamente più estremi, i Surma esordiscono quest’anno con ‘The Light Within’, frutto di tanti anni di lavoro e dedizione da parte degli stessi musicisti coinvolti. Ispirato parzialmente ad alcuni gruppi che, da qualche decade, dominano il panorama symphonic metal europeo, il combo ungherese è pronto a mostrare le proprie qualità nei tredici brani che compongono questo primo lavoro: già dall’iniziale intro strumentale “Rendition”, seguita dal singolo di lancio ‘Reveal The Light Within’ appare chiara l’intenzione dei nostri, ovvero proporre un metal sinfonico un po’ più fresco ed arioso, cercando di far conoscere la propria offerta musicale al di fuori delle mura domestiche. Sin dai primi ascolti, il risultato è assolutamente convincente, con le belle linee vocali della Surmova che ben si adattano ad un contesto sonoro molto variegato: indiscutibilmente ottimo il  suo lavoro in ‘Desire’ e ‘The Selkie’, brano chiaramente ispirato al mito della donna foca, una delle storie più note delle isole Fær Øer, ‘Until It Rains Again’ o, ancora, ‘Lost To Time’, arricchito da ottime orchestrazioni e un tappeto sonoro imponente. Notevole è anche il lavoro svolto in studio dallo stesso Joensen, responsabile della composizione, dell’eccellente produzione e degli arrangiamenti. È effettivamente difficile immaginarsi il chitarrista faroese in questa nuova veste symphonic metal, un genere piuttosto distante da quello proposto con i suoi Tyr, ma la peculiarità di un musicista di talento è anche questo: prendere consapevolezza delle proprie potenzialità e manifestare l’incredibile capacità di adattarsi a qualsiasi sia la richiesta del mercato o l’esigenza musicale.

Degne di nota anche “Like The River Flows”, dove Joensen sfoggia il suo incredibile growl e la traccia strumentale ‘Deconstruction’, con questa dolcissima intro di pianoforte che sembra voler accarezzare l’ascoltatore, portandolo alla conclusione di un bel viaggio musicale, fresco, avvolgente e solido! ‘The Light Within’ è, in conclusione, un disco che si fa apprezzare a pieno, grazie alla sua eterogeneità e alle sue melodie orecchiabili, a tratti quasi accattivanti, che portano un po’ di freschezza in un ambiente dove, spesso, si tende a ripresentare le stesse formule già rodate e, diciamocelo, decisamente scontate. I Surma, quindi, si rivelano una delle band più affascinati e promettenti degli ultimi mesi. Come lo stesso brano di debutto menziona, alla band cecoslovacca non si può che augurare di ‘rivelare la propria luce’, con l’augurio di poter ottenere sempre più l’attenzione dei media e della stampa specializzata, poiché in appena 13 tracce, i quattro musicisti hanno dimostrato a pieno di avere un ottimo potenziale e di possedere le carte in regola per poter affiancare o, perché no, porsi allo stesso livello di altri gruppi decisamente più blasonati!

VOTO: 7,5/10

TRACKLIST:

  1. Rendition
  2. Reveal The Light Within
  3. Like The River Flows
  4. Fire And Wind
  5. Desire
  6. The City Of Winds
  7. The Selkie (Kópakonan)
  8. Until It Rains Again
  9. Emptiness (Is No More)
  10. Cages Of Rage
  11. Downfall
  12. Lost To Time
  13. Deconstruction

Surma line up:

  • Viktorie Surmová – vocals
  • Heri Joensen – lead guitar
  • Rens Bourgondiën – bass
  • Aleksandr Zhukov – drums