Spiritual Sickness: musicisti di lungo corso all’opera

spiritual-sickness-new-cd-2016
SPIRITUAL SICKNESS – “Spiritual Sickness”
• (2014 / re-released 2016 – Self Produced) • 

 

Gli Spiritual Sickness, four piece con alle spalle musicisti dall’esperienza più che trentennale, ci propongono una re-issue del loro EP, datato 2014.
Una definizione calzante per questo lavoro potrebbe essere quella di progressive power metal, intendendo beninteso il temine “power metal” nell’accezione americana del termine (Metal Church, Helstar, Sanctuary e compagnia cantando).
Chitarre corpose con accordature drop, sezione ritmica incisiva e chirurgica quanto basta e linee vocali che si muovono su melodie oscure e aggressive. La band padroneggia con perizia i propri strumenti, mostrando una buona tecnica e cercando soluzioni compositive molto vicine ai Nevermore di “Dreaming Neon Black”, senza tuttavia non raggiungerne i picchi qualitativi.
In particolare il terzo brano “Blacken The Sky” si addentra in territori familiari alla band di Seattle, spaziando da atmosfere dark a punte di classico power made in U.S.A.
Riffs serrati ed efficaci dunque, con non rare esplorazioni in territori thrash metal, una spruzzata di progressive qua e la e molto mestiere in sede di composizione e arrangiamento, ci regalano un lavoro gradevole per gli appassionati del genere, suonato da gente che sa suonare.

VOTO: 6/10

Tracklist: 

  1. Forced Fed Lies
  2. Your Life Is Mine
  3. Blacken The Sky
  4. Night Kill

SPIRITUAL SICKNESS lineup:

  • Jeff Kohler – Vocals
  • Ed Mischke – Guitar
  • Jim Nola – Bass
  • Mark Zapata – Drums

.