Smash Into Pieces – brillanti come una stella


SMASH INTO PIECES – “Rise And Shine”
– (2017 – Gain/Sony Music) –

Gli Smash Into Pieces (SIP) sono una delle realtà più promettenti del panorama scandinavo attuale. Questo “Rise And Shine” è il terzo attesissimo album della loro carriera, la band è infatti attiva dal 2008. Chi ha avuto modo di vederli dal vivo, come ad esempio lo scorso novembre di supporto ad Amaranthe e Sonic Syndicate, si è già potuto fare un’idea della forza live di questa band, per cui ogni concerto è un vero proprio show, soprattutto da quando la classica batteria è stata sostituita con una console dietro cui si eleva l’Apocalypse DJ con i suoi suoni e su cui vengono trasmesse immagini inerenti ai brani eseguiti.
Ma tornando al disco, si parte con “Turn It Down” che già contiene gli elementi tipici del sound della band, che unisce l’alternative rock classico di stampo americano a dei suoni di tipo elettronico. Seguono i primi tre singoli estratti dall’album, uno dopo l’altro, “Let Me Be Your Superhero”, “Merry Go Round” e “Higher”che sono già diventate delle vere e proprie hit, dove si alternano momenti più aggressivi ad altri più delicati, in cui sicuramente la fa da padrone la voce di Chris Adam (che in molti momenti potrebbe ricordare un certo Myles Kennedy), che sa essere profonda e dolce allo stesso tempo. Si prosegue con “Animal”, per arrivare a Stay, uno dei primi momenti soft del disco, che nella parte iniziale ricorda “Mad World” dei Tears For Fears. “YOLO” è l’ultimissimo singolo estratto, una canzone che fa venir voglia di ballare e che potrebbe essere considerata un inno al carpe diem, l’acronimo infatti sta per “you only live once”. Seguono altri due momenti malinconici, con due ballad dai testi molto profondi, “Save It for the Living” e “In Love With Love”, per poi chiudere con la title track, “Rise And Shine”, il momento più alto e più cattivo del disco, la sua versione più alternative metal.
In conclusione questi 10 brani scorrono via veloci e lasciano nell’ascoltatore la voglia di premere repeat e rivivere questo viaggio attraverso emozioni vive e disparate, dalla gioia alla malinconia, alla voglia di letteralmente “smash into pieces”, fare a pezzi la prima cosa che si ha a disposizione. Ritengo che questo disco prosegui l’evoluzione artistica di una band che sicuramente ha tanto da dire e che non passerà inosservata nel panorama musicale attuale e futuro. Un suggerimento: come nei precedenti album, non soffermatevi solo sulla sonorità dei brani, ma prestate attenzione ai testi.

VOTO: 8,5/10

Tracklist:

  1. Turn It Down
  2. Let Me Be Your Superhero
  3. Merry Go Round
  4. Higher
  5. Animal
  6. Stay
  7. YOLO
  8. Save It For The Living
  9. In Love With Love
  10. Rise And Shine

SMASH INTO PIECES lineup:

  • Chris Adam Hedman Sörbye – Lead Vocals / Scream
  • Benjamin Jennebo – Guitar / Vocals
  • Per Bergquist – Guitar / Vocals
  • Viktor Vidlund – Bass
  • The Apocalypse DJ – Sultan Of Swing (Drums)

.