SAVAGE MESSIAH – il picco evolutivo


SAVAGE MESSIAH 
– “Demons
• 
(2019 – Century Media Records) •

 

Demons”, il secondo lavoro discografico dei Savage Messiah etichettato Century Media Records è probabilmente l’album più ambizioso dei loro dodici anni di storia. Emersa dalla scena underground britannica nel 2007, la band fondata da David Silver è molto apprezzata dagli amanti del metal sia classico che contemporaneo. Dopo i cambiamenti della loro line-up con l’inserimento di Charly Carretòn alla batteria e di David Hruska alla chitarra, il quartetto inglese ha preparato il loro quinto album in pochissimo tempo, considerando che “Hands Of Fate” è stato pubblicato in autunno del 2017. “Demons” segna il ritorno del gruppo nelle loro radici dopo aver dato al suo predecessore uno stile più straightforward Heavy Metal. Il nuovo materiale ha uno stile più thrash, power metal nel complesso, ma non mancano gli elementi più melodici che li hanno resi come uno dei migliori gruppi del metal moderno. Il disco è composto da undici brani con un carattere più aggressivo, molto simile al loro album di debutto “Insurrection Rising”, ma comprende anche molti elementi tratti dal resto della loro discografia. L’opening track “Virtue Signal” inizia con un potente intro di batteria seguito da due riffs di chitarra con lo screaming di Silver subito prima del secondo. Un assolo di chitarra aggiunge uno stile più melodico a questa canzone che consiste nella migliore introduzione possibile di “Demons”.Il secondo brano “What Dreams May Come” è un mid tempo con un catchy chorus, uno stile più groove, ma contiene delle accelerazioni di un power metal di classe. Segue “Heretic In The Modern World” con un guitar riff da oscar ed un refrain rallentato ma con testi tali da renderlo memorabile dal primo ascolto, esattamente come il brano precedente. L’atmosfera si ammorbidisce con “Parachute”, canzone completamente a ritmo groove, che diventa più veloce alla verse, ma mantiene il mood easy, rilassante: si tratta di una cover di un successo del cantante country Chris Stapleton. Uno dei singoli che hanno preceduto la pubblicazione del disco è stato “Under No Illusions”, thrash imponente, esaltato dall’ottimo lavoro delle chitarre. L’ultimo è molto evidente anche nel secondo singolo “Down And Out” che mantiene lo stesso carattere. Entrambe queste canzoni presentano elementi melodici che aggiungono più qualità alle composizioni. In questa sezione dell’album è molto chiaro il talento di questi musicisti nella combinazione di diversi generi musicali in maniera eccezionale. La power ballad che segue “The Lights Are Going Out” rende il ritmo più soft, ma tutto ciò è temporaneo. “The Bitter Truth”, un altro headbanging tune dimostra che gli inglesi sanno portare l’adrenalina dell’ascoltatore al massimo. Un’altro brano groove “Until The Shadows Fall” riesce ad addolcire l’atmosfera, ma con la parte finale dell’album, i Savage Messiah ritornano per l’attacco finale con “Rise Then Fall”. L’ultima parola viene data dalla melodica ma a tratti aggressiva “Steal The Faith In Me”, con un riff di chitarra imponente in chiusura. Per concludere, i britannici hanno creato un album spettacolare, studiato in ogni minimo dettaglio. I musicisti hanno dimostrato un alto livello di professionalità nella composizione ed esecuzione di questi brani. “Demons” è un amalgama di elementi diversi nella loro natura, ma la loro combinazione è perfetta e questo rende il disco molto scorrevole e piacevole. Tutti i pezzi sono memorabili, con melodie e testi che lasciano delle impronte nella mente dell’ascoltatore. I Savage Messiah hanno messo molta passione nel loro lavoro e hanno avuto il risultato desiderato: rendere il pubblico contento con fresche canzoni di ottima qualità. Buon divertimento.

VOTO: 8/10

Tracklist:

  1. Virtue Signal
  2. What Dreams May Come
  3. Heretic In The Modern World
  4. Parachute
  5. Under No Illusions
  6. Down And Out
  7. The Lights Are Going Out
  8. The Bitter Truth
  9. Until The Shadows Fall
  10. Rise Then Fall
  11. Steal The Faith In Me

SAVAGE MESSIAH line-up:

  • David Silver – Vocals &Guitars
  • Mira Slama – Bass
  • David Hruska – Guitars
  • Charly Carretòn – Drums