Rain: i pirati dello spazio… metal

Rain-Spacepirates 2016
RAIN – “Spacepirates”
• (2016 – Aural Music) • 

 

Con una ritrovata stabilità, ecco tornare con una nuova prova discografica i bolognesi Rain. Dopo una serie di cambi di formazione la band di Alessio “Amos” Amorati è finalmente pronta ad aprire un nuovo capitolo della loro storia e la dimostrazione è questo nuovo lavoro dal titolo “Spacepirates” che presenta la band in grande forma e più carica che mai, segno che la sinergia tra i membri del gruppo è molto forte.
Il disco parte in maniera esplosiva proprio con la title-track “Spacepirates”, con i suoi riff serrati ed aggressivi che non danno spazio a compromessi.
L’album si sviluppa tra l’heavy più classico a quello più moderno, strizzando l’occhio, a volte, allo sleaze sporco e grezzo tanto caro agli Hardcore Superstar (vedi “Not Dead Yet” o “Black Ford Rising”), e lasciando un piccolo spiraglio anche a delle aperture più melodiche con la ballad “Billion Dollar Song”.
E poi anche un po’ di irriverenza non guasta mai: “Forever Bitch” ne è l’esempio più classico, con quelle sonorità sfrontate che, a tratti, riportano alla mente i Motörhead del mitico Lemmy, il cui spirito, tra l’altro, sembra aleggiare durante il refrain finale.
Particolare è “We don’t Call the Cops (W.D.C.T.)” con i suoi repentini cambi di ritmo e qualche attitudine punk che aleggia qua e là, soprattutto nel chorus.
La chiusura è affidata a “Kite ‘n’ Roll” che probabilmente in sede live sarà cantata a squarciagola da tutti i loro fans. Insomma, questo disco vi inonderà con una “pioggia” di solido hard’n’heavy!

Tracklist:

  1. Spacepirates
  2. Not Dead Yet
  3. Hellfire
  4. Black Ford Rising
  5. Billion Dollar $ong
  6. 86
  7. Forever Bitch
  8. We don’t Call the Cops (W.D.C.T.C.)
  9. Kite ‘n’ Roll

RAIN lineup:

  • Mantis – Lead Vocals
  • Ame – Lead Guitars, Backing Vocals
  • Amos – Guitars, Backing Vocals
  • Gabry – Bass
  • Andrea – Drums

 .