MORTADO – La partita a scacchi di Re Rupert


MORTADO – ”Rupert The King”
• (2019 – Blasphemous Records) •

Dopo una lunga attesa, il progetto di GL Perotti ex Extrema ha preso forma. Si ascolta d’un fiato, senza interruzioni, perché è un lavoro d’impatto.
Tra riffs, digressioni sonore e giri di batteria, ‘’Rupert The King’’ si dipana in un assemblage sopraffino ispirato soprattutto al thrash vecchia scuola.
Non è un lavoro autoreferenziale, perché il contributo di tutti i membri del gruppo è ben presente ed è prezioso, in quanto, dato che provengono da vari background, arricchisce e dà corpo a ogni track. L’impatto è decisivo e violentissimo, tipico di una cavalcata dei Metallica come ‘’Ride the Lightning’’. I riffs sono scelti con una cura nel dettaglio quasi maniacale.
‘’In The Middle Of The Night’’ continua il ritmo sempre più accelerato, che entra nel vivo con ‘’Babylon’s Flag’’.
Non solo la ritmica, ma anche i testi sono stati studiati, poiché il messaggio che la band lascia agli ascoltatori fa riferimento alla struttura della società contemporanea, a come i politici cercano in ogni modo di strumentalizzare i pensieri delle masse.
E’ necessario aprire la mente, avendo la consapevolezza di non rendersi semplici marionette e alla mercé dei potenti, che manipolano la partita a scacchi di un governo malato, con 40 mosse di anticipo e senza possibilità di scampo.
Come Lars Ulrich aveva sperimentato ispirandosi alla Beat Generation e al celebre romanzo di Ernest Hemingway ‘’Per chi suona la campana’’, Gl Perotti presenta ai suoi fan una sua filosofia.
La missione più importante della sua vita, iniziata con gli Extrema, prosegue con questo nuovo capitolo, insieme ai suoi compagni di ventura: Simone, Manuel e Stefano. Continuando l’ascolto dei brani, si avverte un cambiamento di rotta, che si dirige verso una dimensione molto più oscura, con ‘’The Art Of Soul’’, ‘’Secret Societies’’ e la chiusura, ‘’Blood Shower’’.
‘’Rupert The King’’ rappresenta una rinascita, una seconda opportunità completamente diversa, capace di aprire nuove finestre per il metal targato italia. 

Voto: 8,5/10

Tracklist:

  1. Rupert The King
  2. In The Middle Of The Night
  3. Babylon’s Flag
  4. No Escape
  5. Double Face
  6. Dangerous Deal
  7. The Great Spirit
  8. Venom
  9. The Art Of Soul
  10. Secret Societies
  11. Blood Shower

Mortado Line-up:

  • Gianluca GL Perotti – vocals, rhythm guitars
  • Manuel Togni – drums
  • Simone Franzè – bass
  • Stefano Franzè – lead guitars