MICHAEL SCHENKER FEST – La seconda rivelazione


MICHAEL SCHENKER FEST – “Revelation”
• (2019, Nuclear Blast) •

 

Michael Schenker è in una fase della sua carriera in cui è tornato in buona forma fisica e mentale, ed ha capito che può vivere serenamente nella musica che meglio sa fare, senza troppe sperimentazioni o rischi. La celebrazione di “Resurrection” ha funzionato bene, ha senso dunque riproporla con il nuovo “Revelation” che è un seguito fedelissimo del precedente album, con il solito Michael Voss alla produzione e conduzione artistica ed i confermatissimi ospiti Graham Bonnet, Gary Barden, Robin McAuley e Doogie White alle voci, con un nuovo “regalino” come il “prezzemolino” Ronnie Romero, sempre a livelli prodigiosi nella poderosa “We Are The Voice”.
Detto della triste dipartita dello storico batterista Ted Mckenna, sostituito all’ultimo da Simon Phillips e Bodo Schopf, il resto si muove su piani ampiamente prevedibili, in uno stile che vuole certamente valorizzare le ugole presenti, senza però rinunciare al marchio di fabbrica del chitarrista tedesco. Tutto si muove nella direzione del disco precedente, compresa una copertina sempre di stile pittorico e molto “cristologica”, probabilmente molto ironica nelle intenzioni. Notiamo una maggiore alternanza delle voci nei singoli brani del platter, ed un uso più insistito di potenti mid tempo, a discapito di una velocità di esecuzione che viene abbastanza accantonata in questa occasione.
Di ritornelli memorabili in realtà ne contiamo pochi, come in “Rock Steady” e soprattutto “Old Man”, per un lavoro che è una conferma senza grandi picchi ma che cresce comunque, ascolto dopo ascolto.
“Revelation” piacerà ai die hard fans dell’estroso chitarrista e come sempre, non convincerà i suoi detrattori, ma è certamente un prodotto di qualità, anche se per chi scrive, ancora un po’ troppo celebrativo e con pochi reali guizzi geniali. Rimane comunque un ascolto piacevolissimo, la classe rimane cristallina.

VOTO: 7/10

Tracklist:

  1. Rock Steady
  2. Under A Blood Red Sky
  3. Silent Again
  4. Sleeping With The Light On
  5. The Beast In The Shadows
  6. Behind The Smile
  7. Crazy Daze
  8. Lead You Astray
  9. We Are The Voice
  10. Headed For The Sun
  11. Old Man
  12. Still In The Fight
  13. Ascension

Michael Schenker Fest line up: 

  • Michael Schenker – Guitar, Vocals
  • Gary Barden – Vocals
  • Graham Bonnet – Vocals
  • Robin McAuley – Vocals
  • Doogie White – Vocals
  • Steve Mann – Guitar, Keyboard
  • Chris Glen – Bass
  • Bodo Schopf – Drums