LIONSOUL – Rivoluzione sonora

LIONSOUL – “A Pledge To Darkness”
• (2022 – Rockshots Records) •

I LionSoul giungono finalmente quest’anno al loro tanto atteso terzo capitolo discografico. “A Pledge To Darkness”, questo il titolo della nuova release, arriva dopo cinque anni di distanza dal precedente “Welcome Storm” del 2017 ed è il primo album che la band pubblica con la nuova etichetta, Rockshots Records.

Un disco, questo, che ingloba al proprio interno tantissimi, ma significativi cambiamenti: in primo luogo, come appena menzionato, è il primo lavoro in studio pubblicato con una casa discografica diversa (questa volta italiana e non più tedesca, come lo era la precedente Limb Music), ma è anche il frutto della cooperazione della nuova lineup; infatti, ‘A Pledge To Darkness’ è il risultato collettivo di un ottimo lavoro di squadra, che, oltre ai fondatori Ivan Castelli ed Aurelio Parise, vede tra le proprie fila Francesco Pedrini alla chitarra e i due nuovi innesti, Giuseppe Lombardo al basso e Nicolò Bernini alla batteria.

Un disco quasi “simbolico” per il quintetto bergamasco, poiché non solo ci presenta una band in continua evoluzione, ma ne evidenzia anche la rinascita musicale: come confermato, infatti, dai nostri interlocutori in fase di intervista, questo terzo lavoro in studio vede una netta svolta anche in ambito stilistico, dettato anche dai vari background di ciascun membro. Accantonate, quindi, tutte quelle influenze power metal che avevano pesantemente caratterizzato i precedenti capitoli, che molto strizzavano l’occhio ai giganti del genere quali Iron Maiden, Gamma Ray e Judas Priest, la band ha volutamente lasciato più ampio spazio a sonorità decisamente più personali ed eterogenee.

A Pledge To Darkness”, infatti, racchiude in sé una vasta gamma di sfumature e colori, che spaziano dal thrash metal di ‘The Strangers’, al power metal più classico di “Skin 2” e, ancora, a melodie più pesanti e cupe, come evidenziato nella bellissima “Wailing In Red”, scelta come singolo apripista per il lancio del disco, per passare poi a tentativi più sperimentali (“Red Flame”) e decisamente funzionali. Presenti, inoltre, anche molte sfaccettature dal sapore industrial, come l’intro “Continuum”, la stessa titletrack o ‘Amber Of Illusion’, che riconfermano, quindi, il desiderio della band di distaccarsi dalle precedenti sonorità senza, però, rinnegarne le radici.

Gioca, inoltre, un ruolo fondamentale anche il massiccio ausilio del colore che, qui, assume un significato ben preciso: si tratta, infatti, di una scelta stilistica dettata dai contenuti e dall’ambiente cyber-punk che i cinque musicisti hanno voluto ricreare proprio all’interno del disco. Scelta, quindi, azzeccata poiché rappresenta nella sua totalità la voglia di mettere in risalto le luci e le ombre di un disco che, ascolto dopo ascolto, riserva giustappunto delle piacevoli sorprese!

Un altro punto di forza di ‘A Pledge To Darkness’ è la prestazione del founder e cantante Ivan Castelli, la cui versatilità, frutto anche dello studio e degli insegnamenti del Maestro Giacomo Voli, si rende vera protagonista degli 11 brani che compongono questo nuovo lavoro e lo pongono, senza alcuna ombra di dubbio, tra i più bravi vocalist italiani degli ultimi anni.

A Pledge To Darkness” è un disco nato e pensato anche per essere suonato live, ne sono alcuni esempi lampanti le bellissime “Man, Machine, Almost Rhyme” o le già citate “Wailing In Red”, “Skin2”, dove le growl vocals di Claudio Facheris danno innegabilmente quel tocco di cattiveria in più al brano.

In conclusione, quello che i LionSoul portano all’attenzione del grande pubblico è una vera e propria rivoluzione sonora che ingloba sì quegli elementi power metal tanto cari alla band e alla loro vita passata, ma allo stesso tempo mette in mostra la voglia di cinque giovani musicisti nel rendere il proprio sound più moderno, fresco ed eterogeneo.

A Pledge to Darkness” rientra decisamente tra le releases più attese e sorprendenti di questo 2022 che, personalmente, mi sentirei vivamente di consigliare a tutti gli amanti del metal e, in particolar modo, a coloro che sono perennemente alla ricerca di qualcosa di fresco ed appetibile!

VOTO: 8/10

TRACKLIST:

  1. Continuum
  2. Exile To Arise
  3. Amber Of Illusion
  4. Wailing In Red
  5. No Beginning (Nor An End)
  6. Soldier Through Time
  7. Skin 2
  8. A Pledge To Darkness
  9. Red Flame
  10. Man, Machine, Almost Rhyme
  11. The Strangers

LionSoul line up:

  • Ivan Castelli – Vocals
  • Aurelio Parise – Guitars
  • Francesco Pedrini – Guitars
  • Giuseppe Lombardo – Bass
  • Nicolò Bernini – Drums