LACUNA COIL – La definitiva celebrazione del metal italiano


LACUNA COIL – “The 119 Show – Live In London”
• 
(2018 – Century Media Records) •

 

Il 2018 è stato certamente un anno importante per i nostrani Lacuna Coil: la band, infatti, festeggia in grande stile i suoi primi vent’anni di onorata carriera con uno show magistrale, bombastico, tenutosi all’O2 Forum Kentish Town di Londra. Una serata, questa, immortalata digitalmente dalla quale è stato, in seguito, realizzato il DVD “The 119 show- Live in London”, che andiamo ora a presentarvi. Il live londinese è stato per i nostri un evento unico e particolare, arricchito da scenografie imponenti e accompagnato da diverse esibizioni molto curiose ad opera del gruppo circense Incandescence, il cui intervento ha impreziosito maggiormente la prestazione di Cristina Scabbia e soci. Il DVD ci viene inizialmente introdotto da una visione molto ravvicinata di quella che parrebbe essere la giornata frenetica di una band in procinto di prepararsi poco prima di un concerto importante e la stessa, infatti, è  caratterizzata da servizi fotografici, meet and greet con i fan provenienti da tutta Europa (e non solo!), soundcheck e addirittura brevi interviste rilasciate dagli stessi membri del gruppo. L’introduzione è interessante, poiché attraverso le brevi dichiarazioni rilasciate sia prima, che poco dopo il concerto, si ha quasi la percezione dell’emozione e del nervosismo (“in senso buono”, come dice la stessa Cristina Scabbia) di una band che ha raggiunto un determinato obiettivo e che sta per fare qualcosa che non ha mai fatto prima; questo è effettivamente percettibile sui volti della band: subito dopo ne vediamo l’orgoglio e la soddisfazione, nonostante la grande stanchezza dopo un live energico ed inesauribile e possiamo addirittura osservare quello che è stato un lavoro di squadra, in collaborazione con diversi artisti, la crew, i manager, persone tra le quali si è creato un grande legame umano. I cambi di palco e alcuni brani erano arricchiti da esibizioni circensi (in versione horror) e da balli tormentati, in cui spesso i ballerini interagivano con i due cantanti afferrandoli per le braccia, creando un’atmosfera molto vicina all’espressività della band. Nel corso di questi 120 minuti vengono anche proiettate le immagini dell’intero concerto, la cui scaletta è composta circa da 20 brani; ciò che desta subito l’attenzione è la scelta della band di esibirsi in brani mai eseguiti prima, pezzi che generalmente appartengono ai primissimi album (molti, infatti, sono tratti da lavori quali “Unleashed Memories” e “Comalies”, ndr). La band ha, quindi, deciso di ripercorrere le tappe fondamentali della propria carriera, abbracciando quasi l’intera discografia ed eseguendo dal vivo pezzi come “A Current Obsession” (con cui i nostri danno inizio allo show vero e proprio), “1.19”, “My Wings”, “End Of Time”, “Swamped”, “Tight Rope”, “Comalies”, per menzionarne alcuni. Non sono mancati ovviamente gli ever green più conosciuti, quali “Blood, Tears And Dust”, “The House Of Shame”, “Heaven’s A Lie”, “Our Truth”, “I Forgive (But I Won’t Forget Your Name)” o, ancora, la famosissima rivisitazione di “Enjoy The Silence”, celebre brano dei Depeche Mode, per poi chiudere con quello che è divenuto un vero e proprio inno per la band, un motto per inneggiare al coraggio, alla forza che risiede dentro ognuno di noi: “Nothing Stands In Our Way”. Tanta era l’emozione e probabilmente quest’ultimo live tenutosi nella capitale britannica è stato sicuramente uno dei più sentiti, sia dalla band che dal pubblico stesso,  intento a cantare e mostrare un grandissimo entusiasmo, supportando attivamente uno dei gruppi di punta che il Bel Paese potesse offrire. Cristina Scabbia e Andrea Ferro, da sempre conosciuti per la grande interazione col proprio pubblico, appaiono qui ancor più comunicativi con gli astanti e ad ogni occasione ringraziando coloro che, in qualche modo, hanno voluto condividere un momento così particolare con loro. L’esibizione offerta in queste due ore di live show è certamente d’alta qualità e la prestazione risulta molto più che eccellente; degno di menzione è certamente il momento in cui i nostri dedicato il brano “One Cold Day” all’ex chitarrista della band, Claudio Leo, scomparso qualche anno fa: durante l’esecuzione, Cristina Scabbia sfoggia una particolare commozione. Un momento, questo, veramente toccante. Altra menzione d’onore va al brano “Wide Awake”, eseguito qui in versione acustica al pianoforte: Cristina Scabbia, abbigliata con costumi circensi e sospesa in aria seguita dal lunghissimo strascico di un bellissimo vestito, sfoggia una grande vocalità e dona al pezzo un tocco di pura magia, lasciando basito un pubblico visibilmente attento e particolarmente entusiasta di questa edizione inedita. A seguire, l’unico pezzo cantato in italiano, “Senzafine”, tratto da “Comalies”.  Un’opera, questa, che nei suoi 120 minuti racchiude l’essenza di un gruppo che ha portato alta la bandiera italiana nel mondo, l’unica band che, con un solo demo, riuscì a catturare l’attenzione di Century Media e a far conoscere la propria musica in tutto il globo. Amatissima all’estero, tanto quanto in Italia, con questo nuovo DVD i Lacuna Coil ci portano ancora di più nel loro mondo e ci trasportano in un live d’alta qualità che ripercorre in grande stile una carriera costellata di enormi successi e tanta soddisfazione, fattore questo che più volte si è percepito grazie agli smaglianti sorrisi della vocalist milanese e dei suoi compagni d’avventura. Un lavoro adatto sia ai fan storici che ai non avvezzi del genere, i quali potranno interagire e conoscere più a fondo il percorso musicale di una band che, in due decadi, è entrata a sua volta nella storia della musica e che oggi, come nel 1998, porta ancora alto il nome del metal tricolore.

VOTO: 9/10

Tracklist:

  1. Intro
  2. A Current Obsession
  3. 19
  4. My Wings
  5. End Of Time
  6. Blood, Tears And Dust
  7. Swamped
  8. The Army Inside
  9. Veins Of Glass
  10. One Cold Day
  11. The House Of Shame
  12. When A Dead Man Walks
  13. Tight Rope
  14. Soul Into Hades
  15. Hyperfast
  16. I Like It
  17. Heaven’s A Lie
  18. Senzafine
  19. Closer
  20. Comalies
  21. Our Truth
  22. Intermezzo
  23. Falling
  24. Wide Awake
  25. I Forgive (But I Won’t Forget Your Name)
  26. Enjoy The Silence
  27. Nothing Stands In Our Way

LACUNA COIL lineup:

  • Cristina Scabbia – Vocals
  • Andrea Ferro – Vocals
  • Marco Coti Zelati – Bass
  • Diego  Cavallotti – Guitars
  • Ryan Blake Folden – Drums