IRON SAVIOR – I sicari dell’heavy metal


IRON SAVIOR
– “Kill or Get Killed”
• (2019, AFM Records) •

 

Tredicesimo sigillo per gli Iron Savior, energica mistura di Classic Metal (Judas Priest, Accept), Power Metal (Gamma Ray, Halloween) e tematiche fantascientifiche. Venti anni di onorato servizio in cui Piet Sielck, tra fisiologici alti e bassi, si è preso le sue belle soddisfazioni.
“Kill of Get Killed” vede la band teutonica in forma smagliante e molto convinta nei propri mezzi. La ricetta è sempre la consueta, ed i riff di chitarra spesso rincorrono melodie già sentite, ma sta anche nella coerente difesa della “tradizione metal” la vera magia di questa musica. Qui è tutto su livelli alti, la produzione corposa ed avvincente, le twin guitars scintillanti, i cori contagiosi e molto ben arrangiati, un certo flavour epico che trasuda dall’intero lavoro e rende l’ascolto piacevole e ti spinge a riascoltare tutto e subito.
Lode anche alla voce di Sielck, che negli anni è cresciuta moltissimo, sia come versatilità che come intensità, arrivando a rendere il suo timbro un po’ sgraziato un vero marchio di fabbrica per la band.
Il disco cresce sempre di più, ascolto dopo ascolto, partendo dalla rasoiata iniziale della title track, proseguendo con le robuste ed incalzanti armonie vocali di “Roaring Thunder”, arrivando sul ritornello di “Eternal Quest”, che rimane in testa fin dal primo ascolto, per un potenziale nuovo classico dal vivo.
Se “From Dust and Ruble” tocca lidi più vicini all’hard rock, sempre con cori possenti e ben memorizzabili, “Stand up and Fight” è una cavalcata scontata quanto ben costruita, con armonie di chitarra esemplari e vorresti non finisse mai. “Heroes Ascending” è veloce e vorticosa, intrisa di epicità e vicina a certi Blind Guardian, senza assolutamente sfigurare, anzi. Il disco prosegue con intelligente varietà, offrendo una “Never Stop Believing” morbida e quasi AOR nel ritornello.
Grande conclusione con gli otto minuti ben strutturati dell’evocativa “Until We Meet Again”, e infine ascoltiamo l’arrembante progressione di “Legends Of Glory”, con un altro coro da pelle d’oca, assoli di chitarra da manuale ed una fine che arriva troppo presto.
Gli Iron Savior non saranno certamente la grande novità del 2019 oppure il freschissimo trend del momento, ma chi apprezza l’Heavy Metal fatto con cuore e perizia, ascolterà in loop “Kill Of Get Killed” per molti mesi a venire…
Un disco che ti fa voglia di recuperare il vecchio giradischi, spolverare le casse, mettere la puntina sul primo pezzo del vinile a volume massimo!

VOTO 7,5/10

Setlist:

  1. Kill Or Get Killed
  2. Roaring Thunder
  3. Eternal Quest
  4. From Dust And Ruble
  5. Sinner Or Saint
  6. Stand Up And Fight
  7. Heroes Ascending
  8. Never Stop Believing
  9. Until We Meet Again
  10. Legends Of Glory
  11. Sin City (bonus track Digipack Edition)

Iron Savior line up: 

  • Piet Sielck : Guitar and Vocals
  • Piesel Küstner : Guitar
  • Jan-S- Eckert : Bass
  • Patrick Klose : Drums