H.E.A.T: Ritorno al futuro

H.E.A.T. – “Force Majeure
• (2022 – earMUSIC) •

Questo settimo album fresco di uscita per i rockers svedesi H.E.A.T , è decisamente un disco speciale. Non solo per il ritorno di Kenny Leckremo, ma anche perché segna quel momento nella carriera di una band ormai attiva da più di un decennio dove il sound è così consolidato e strutturato album dopo album, dove si può prendere ispirazione non solo dall’esterno ma sopratutto dalle proprie origini, dai primi propri dischi.

Se già il precedente lavoro “H.E.A.T II”, era stato un’ottima prova di uno sleaze sapientemente ispirato al passato, con “Force Majeure” si raggiungono nuove vette. L’album impatta con il singolo “Back to the rhythm” che già la dice lunga sul mood adottato tra synth, chitarre veloci e batteria martellante. D’altronde, perché non sfruttare al massimo l’opportunità di creare un nuovo album ma con la voce dei primi due album?

E’ andata proprio così con il rientro di Kenny, una versione 2.0 di se stesso, il suo timbro chiaro e pulito che unito all’estensione vocale paurosa è la ciliegina sulla torta a base di riff potenti, cori forti e melodie accantivanti , sapientemente preparata dai suoi compagni di band. Si prosegue ad alta velocità con il brano “Nationwide”, già estratto come singolo e ben rodato in sede di live.

Con “Tainted Blood” e “Hollywood” ci si inchina alla gloria degli anni 80, alle melodie esuberanti e quei clichè che la new wave del glam e hard rock scandinavo amano tanto. I ritmi rallentano ma senza mai annoiare con “Harder to breathe” e “Not for sale” che puntano tutto su assoli e guitar work ben strutturati di Dave Dalone, per poi arrivare al momento ballad con “One of us” e in seguito riprendere ritmo su “Hold your fire”, con uno stile squisitamente AOR ,seguita dalla più energica“Paramount” .

Sul finale grande sferzata power metal più che appropriata data la voce di Kenny che rende moltissimo su “Demon Eyes”, mentre “Wings of an aeroplane” mantiene un taglio più old school nel sound e tecnica, chiudendo questo disco eclettico e ricco di sfumature ma che allo stesso tempo rimane centrato e fedele allo stile che gli H.E.A.T hanno costruito negli anni. Un album che ha grande potenziale per i live, sfruttando al massimo la voce e la presenza scenica rinnovata del ritrovato Kenny.

Consigliato agli amanti delle sonorità ottantiane americane, così come agli estimatori delle sonorità più moderne e power di stampo europeo. Assolutamente consigliato a chi ignora etichette e definizioni varie e vuole godersi canzoni energiche che divertono, composte da cinque ragazzoni svedesi che si sono divertiti altrettanto nel crearle.

VOTO: 9/10

TRACKLIST:

  1. Back to the Rhythm
  2. Nationwide
  3. Tainted Blood
  4. Hollywood
  5. Harder to Breath
  6. Not For Sale
  7. One Of Us
  8. Hold Your Fire
  9. Paramount
  10. Demon Eyes
  11. Wings Of An Aeroplane

H.E.A.T. line up:

  • Dave Dalone – guitars
  • Kenny Leckremo – vocals
  • Crash – drums
  • Jona Tee – keys
  • Jimmy Jay – bass