DREAM THEATER – Ricordi live da una fredda notte londinese


DREAM THEATER
– “Distant Memories Live In London” (CD/DVD/Blu Ray)
• (2020 – Sony Music) •

Dopo circa sei anni dall’ultimo DVD live ufficiale dei DreamTheater (“Breaking The Fourth Wall” del 2014) gli alfieri del Prog Metal statunitense tornano sul mercato delle uscite dal vivo con questo ricco cofanetto audio/video (CD/DVD/Blu Ray) che immortala il concerto di una fredda notte londinese come resoconto del loro tour celebrativo di “Scenes From A Memory” del 2020 oltre che per supportare l’ultimo disco in studio “Distance Over Time”. Insomma di motivi di interesse per questo live ce ne sarebbero soprattutto per poter gustare nuovamente dal vivo un concept album che ha fatto la storia della band e di tutta la scena progressive mondiale. “Metropolis Part II: Scenes From A Memory” è stato già documentato in un vecchio DVD della band uscito vent’anni fa, ossia il classico “Live Scenes From New York”, ma il nuovo live album permetterà all’ascoltatore di poter godere di questo magnifica perla con una produzione e una qualità video estremamente più all’avanguardia oltre che permettere ai fan di assistere all’interpretazione batteristica del disco da parte del “nuovo” drummer Mike Mangini. La setlist prevede una prima parte del live dove la band si cimenterà perlopiù in pezzi dal nuovo album mischiato con qualche brano degli anni 2000 come “A Nightmare To Remember” o “In The Presence Of Enemies” mentre la seconda consisterà nell’esecuzione dell’intero “Scenes From A Memory”. I pregi di questo live sono tanti; la produzione, la qualità audio, la qualità video, la performance della band, la cornice alquanto suggestiva… i difetti sono principalmente due e risiedono nella solita prestazione zoppicante del vocalist James Labrie sempre più in difficoltà con le tonalità alte e la seconda (che forse potrebbe essere più una conseguenza della prima), sta nel fatto che con la mole di uscite live del teatro del sogno forse questa nuova uscita potrebbe essere un prodotto più per i fan accaniti come il sottoscritto. Ma partiamo da Labrie; purtroppo il vocalist canadese anche in questo live fatica a scaldare la voce, spesso altera la pronuncia delle parole o la tonalità delle note e per quanto migliori con il passare delle canzoni rimane comunque un cantante che offrirà una performance di un livello estremamente inferiore rispetto al DVD “Score” del 2006 per esempio (live che io reputo essenziale per qualsiasi fan della band). Nulla si può dire invece della performance degli altri quattro musicisti a partire dall’inossidabile John Petrucci, chitarrista per cui ormai mi mancano le parole per descriverlo. John è la solita macchina da riff e da assoli, preciso, pulito e con un carisma e una presenza scenica incredibile. Inutile dire che ormai l’anima dei Dream Theater è lui e i suoi duelli solistici con l’altrettanto incredibile Jordan Rudess sono il fiore all’occhiello di ogni live dei Dream Theater che si rispetti. Ma Come non menzionare John Myung? Un bassista incredibile che non si può non amare nel guardarlo mentre si districa tra le sue complessissime partiture di basso. Per ultimo Mike Mangini sempre preciso e perfetto dall’alto della sua maestosa tecnica ma allo stesso tempo manca del carisma incontenibile di Mike Portnoy, batterista insostituibile e indimenticabile. Insomma se questo live a livello di performance della band non è all’altezza di “Live Scenes From New York” (purtroppo quasi totalmente per colpa di James Labrie), a livello di produzione e di qualità audio/video supera abbondantemente il suo predecessore grazie al progresso tecnologico degli ultimi vent’anni. Peccato perché anche la setlist di questo DVD prevedeva delle chicche niente male, come la meravigliosa “In The Presence Of Enemies”, e l’epica e aggressiva “A Nightmare To Remember” dove il growl di Portnoy nella parte finale del pezzo viene sostituito dal cantato di Labrie. Anche i pezzi estratti da “Distance Over Time” hanno il loro perché, specialmente nella triade “Fall Into The Light”- “Barstool Warrior” e soprattutto la quasi- djent “Pale Blue Dot”, un brano veramente notevole e ispirato. “Scenes From A Memory” poi è il solito disco da lacrime agli occhi che questa volta viene rivisitato completamente a livello di produzione video che la band è solita proiettare nel maxischermo dietro al palco. Stavolta infatti le scene quasi da film proiettate in “Live Scenes From New York” vengono sostituite da delle ricostruzioni della storia in stile cartone animato che raccontano questa incredibile vicenda fatta di amori travolgenti, drammi e reincarnazione. In questa recensione non entrerà nello specifico del concept, della musica e della storia dato che l’ho fatto in maniera più che esaustiva nella recensione che ho dedicato proprio al suddetto disco che potete trovare qui.
Insomma in conclusione trovo che questo live sia un prodotto estremamente valido e ben fatto dedicato però soprattutto ai die hard fans dei Dream Theater oltre che ai fan del classico “Scenes From A Memory”. La scaletta infatti per quanto contenga questo incredibile album suonato per intero manca sicuramente di molti classici, basti pensare che non sono presenti per nulla brani da “Images & Words” o “Awake” mentre la produzione degli anni duemila si limita a soli due brani. Insomma se siete nuovi al magico modo di questa incredibile progressive metal band e cercate un loro DVD live beh io vi indirizzerei su altre uscite più vecchie come “Score” del 2006 o “Live At Budokan” del 2004 dove tra l’altro la formazione era ancora quella “classica” con Portnoy alla batteria e un Labrie ancora in grande spolvero. Se siete già dei fan navigati beh allora questo nuovo “Distant Memories” farà sicuramente al caso vostro dato che comunque si rivela essere una testimonianza della band nello stato attuale delle cose (nel mio caso risulta anche essere un bellissimo ricordo dell’ultimo live show visto prima che si scatenasse la pandemia) con i suoi pregi (molti) e i suoi difetti (alcuni). Una cosa posso dirvela per certa in ogni caso… vedere questi musicisti suonare sul palco è sempre uno spettacolo incredibile di cui non credo mi stuferò mai!

VOTO: 7/10

Tracklist:

DVD 1:

  1. Untethered Angel
  2. A Nightmare To Remember
  3. Fall Into The Light
  4. Barstool Warrior
  5. In The Presence Of Enemies Part I
  6. Pale Blue Dot

DVD 2:

  1. Scene Live: Intro
  2. Scene One: Regression
  3. Scene Two: I. Overture 1928
  4. Scene Two: II. Strange Deja-Vu
  5. Scene Three: I. Through My Words
  6. Scene Three: II. Fatal Tragedy
  7. Scene Four: Beyond This Life
  8. Scene Five: Through Her Eyes
  9. Scene Six: Home
  10. Scene Seven: I. The Dance Of Eternity
  11. Scene Seven : II. One Last Time
  12. Scene Eight: The Spirit Carries On
  13. Scene Nine: Finally Free
  14. At Wit’s End

Bonus Material:

  • Paralyzed
  • Behind The Scenes

Dream Theater lineup:

  • James Labrie – Vocals
  • John Petrucci – Guitar
  • John Myung – Bass
  • Jordan Rudess – Keyboards
  • Mike Mangini – Drums