Tom Keifer – “canzoni notturne” a Zona Roveri

TOM KEIFER + NOISE POLLUTION
live @ Zona Roveri, Bologna
– sabato 17 ottobre 2015 – 

 

LIVE REPORT •
Quando nel 1986 i Cinderella fecero il loro esordio discografico con un album eccezionale intitolato “Night Songs”, si ebbe subito la sensazione che oltre ad una delle più grandi ed influenti band di hard rock e glam metal, fosse nata anche una nuova star. Parliamo di Tom Keifer, musicista di grande talento che contribuì in maniera notevole al grande successo della band. Dopo alterne vicende e non ultima la perdita della voce, che porterà nella seconda metà degli anni ’90 al temporaneo scioglimento dei Cinderella, Tom pubblica nel 2103 il suo primo disco da solista “The Way Life Goes” il cui tour di supporto sta facendo il giro del mondo e ha toccato l’Italia per un’unica data a Bologna, presso Zona Roveri, il 17 ottobre. Un gradito ritorno quindi del leader dei Cinderella, dopo il loro passaggio nel 2011 sempre nel capoluogo emiliano.

Noise Pollution
Gioca in casa la band chiamata in apertura ai Cinderella: si tratta dei Noise Pollution, recentemente visti anche a Roma nel contesto del Festival RomeTal.
Band dalle notevoli attitudini, senza tanti indugi spara a zero il loro rock rampante dalle forti influenze alternative, caratterizzato da un sound trasgressivo e senza fronzoli. Singer di navigata esperienza, Ame cerca di coinvolgere un pubblico inizialmente un po’ freddino, ma pian piano lo porta dalla sua parte e lo “ammaestra” al ritmo di pezzi come “Perverse Teenage” o “King Of The Road”. Presentano anche l’interessante “2 Face”, una delle nuove canzoni del loro prossimo album di prossima pubblicazione e terminano con la ruvida “Kill Your Fate”. I bolognesi possono aggiungere un’altra buona prestazione al loro curriculum.

Setlist: “Gone Forever” – “Hole Inside Me” – “Breaking Down” – “Perverse Teenage” – “King Of The Road” – “Black Circus” – “2 Face” – “Kill Your Fate”

NOISE POLLUTION line up:
Ame – Vocals
Wynny – Bass
Mauri – Guitar
Tony – Guitar
Labo – Drums
——————————————————–

Tom Keifer
Nel frattempo il pubblico è andato aumentando, non c’è il sold out, ma sembriamo ugualmente in tremila, tanta è la foga e l’ardore con i quali accogliamo Tom Keifer.
Gli speakers diffondono le note della slide guitar di “Bad Seamstress Blues / Fallin’ Apart At The Seams” e poi un’esplosione di musica e colori ci colpisce all’arrivo della band sul palco. Keifer con la sua caratteristica voce roca e le sue intense interpretazioni, ci fa rivivere con parole e musica il suo percorso di artista, tra nuovi brani come “A Different Light” e grandi hits del passato come “Somebody Save Me” o “Shake Me”, che sono cantate incessantemente dall’inizio alla fine da tutto il pubblico. Tom ci offre ciò che esattamente ci si aspetta da uno showman come lui: passione, emozione, sentimento e tanto, tanto rock’n’roll. Ma Keifer è musicista poliedrico dalle mille sfaccettature e fonde nel suo sound diversi stili, dal rock al blues, regalando momenti suggestivi anche durante la parte più acustica dello show, con pezzi come “Heartbreak Station” o “The Flower Song”, invitandoci poi a cantare per lui e per la moglie Savannah (in convalescenza dopo un intervento chirurgico) che chiama telefonicamente col suo cellulare, alla quale farà sentire i nostri cori su “Don’t Know What You Got (Till It’s Gone)”.
L’energia che c’è sul palco si diffonde anche in sala e rende l’atmosfera ancor più elettrizzante, la band ci dà la carica necessaria per continuare a divertirci. Keifer si circonda di musicisti di tutto rispetto, come ad esempio Tony Higbee che strapazza con vigore la sua chitarra, senza dimenticare che alle tastiere si avvale della collaborazione di un certo Paul Taylor (già in forze ai Winger) e che alla batteria c’è Paul Simmons, che in passato ha fatto parte di storici gruppi come Black Oak Arkansas, Petra e più recentemente con Reverend Horton Heat: insomma, artisti di grande esperienza.
Tom è comunque il protagonista assoluto dello spettacolo, un vero animale da palcoscenico che non si risparmia ed offre tutto sé stesso con una performance adrenalinica. Il pubblico lo ripaga con grande affetto, soprattutto quello femminile, letteralmente in estasi davanti al carismatico cantante. Anche per noi maschietti c’è un contentino, vista la prorompente bellezza della corista Kendra Chantelle che di tanto in tanto si affaccia sul palco e ci delizia con la sua avvenenza. Piccole divagazioni sul tema che comunque non ci fanno dimenticare che sul palco c’è Tom Keifer che continua nella sua istrionica performance incantando la platea con opere immortali come la struggente “Nobody’,s Fool” per poi portarci all’ebollizione con “Night Songs”, il pezzo che lo ha fatto conoscere al mondo.
E poi tutti a saltare al ritmo di “Shelter Me”, con la quale lasciano il palco nel tripudio generale, sommersi dai nostri tantissimi applausi. Ma il pubblico ne vuole ancora e lo richiama a gran voce, Tom ci accontenta e rientra in scena per darci la scossa finale, prima con le cover di “It’s Only Rock ‘n’ Roll (But I Like It)” dei Rolling Stones, seguita da “With a Little Help From My Friends” dei Beatles, per poi concludere questa serata effervescente con “Gipsy Road” in un finale travolgente. E visto che ormai è quasi mezzanotte, come la fiabesca Cenerentola anche per Tom è giunto il momento di allontanarsi dalla sala nel clou della festa, solo che lui non lascerà la sua scarpetta di cristallo, ma il ricordo in ognuno di noi di una stratosferica serata in compagnia della sua musica.

Setlist: “Bad Seamstress Blues / Fallin’ Apart At The Seams” (Cinderella) – “It’s Not Enough” – “A Different Light” – “Somebody Save Me” (Cinderella) – “Shake Me” (Cinderella) – “Heartbreak Station” (Cinderella) – “The Flower Song” – “Don’t Know What You Got (Till It’s Gone)” (Cinderella) – “Nobody’s Fool” (Cinderella) – “Solid Ground” – “Night Songs” (Cinderella) – “Coming Home” (Cinderella) – “Shelter Me” (Cinderella) – “It’s Only Rock ‘n’ Roll (But I Like It)” (Rolling Stones cover) – “With a Little Help From My Friends” (Beatles cover) – “Gypsy Road” (Cinderella)

TOM KEIFER lineup:
Tom Keifer – Vocals, Guitars
Paul Simmons – Drums
Tony Higbee – Guitar
Paul Taylor – Keyboards
Bill Mercer – Bass
Kendra Chantelle – Backing Vocals

report Rockberto Manenti
foto Anna Minguzzi