THUNDERMOTHER – Fulmini e saette al Legend!

THUNDERMOTHER + RUN CHICKEN RUN + FIVE WAYS TO NOWHERE
live @ Legend Club, Milano
– giovedì 17 ottobre 2019 –

 

LIVE REPORT •

Serata di puro hard rock per rompere la routine settimanale di un giovedì grigiastro in quel di Milano. Tre rock n’ roll band scaldano il palco del Legend Club e le Thundermother spiccano decisamente sugli altri, sia per l’esclusiva componente femminile che per il piglio aggressivo. Noi di Metalforce vi raccontiamo com’è andata questa serata ad alto voltaggio.

Five Ways To Nowhere
Aprono la serata i torinesi Five Ways to Nowhere, che con la loro attitude punk rock attirano al palco i primi arrivati al locale. Attivi dal 2015 e ben rodati in sede di live, sfoggiano il loro sound alternative rock stile 90s, che ricorda molto i tedeschi Guano Apes ed infatti nella setlist non manca un tributo con la cover della celebre “Open Your Eyes”, eseguita egregiamente. Ottima impressione per questa combo nostrana, da tenere d’occhio sia live sia con il loro disco in uscita prossimamente.

Setlist: 

  1. Twisted
  2. Love to Hate
  3. Obsessed
  4. Grey
  5. Slowmotional
  6. Over the Line
  7. Open your Eyes (Guano Apes cover)
  8. Wildstyle

FIVE WAYS TO NOWHERE line-up:

  • Charlotte S. – vocals
  • Dario Orlando – lead guitar
  • Matteo Teo Lassandro – bass
  • Davide Davy Rocco – guitar
  • Fabio Brunetti – drums
{{title}} {{title}}

foto: Lucia Cirillo

____________________________

Run Chicken Run
Seconda parte della serata affidata ai goliardici Run Chicken Run, che animano il palco del Legend Club con il contrasto del loro mood frizzante con l’hard rock dal taglio semplice e diretto che propongono. Scaletta di pezzi originali della band dai riff accattivanti che rimandano ai celeberrimi AC/DC. Nota di merito per l’assolo di chitarra che inizia con un tuffo nel pubblico e termina in un brindisi collettivo offerto dalla band ai presenti. Dopo il finale con canzone omonima, lasciano il palco sicuri di averlo ben scaldato per le attesissime svedesi headliner.

Setlist:

  1. Kill The Coffee
  2. We’re gonna Rock you
  3. Rust from Space
  4. Open the Grill
  5. Big Big Balls
  6. Final Rollercoaster
  7. Run Chicken Run

RUN CHICKEN RUN line-up:

  • Michele Montesi – vocals/guitar
  • Paolo Scarabotti – bass
  • Leonardo Piccioni – guitar
  • Simone Medori – drums
{{title}} {{title}}

foto: Lucia Cirillo

____________________________

Thundermother
Non si fanno attendere le Thundermother e salgono sul palco sorridenti e cariche per lo show, accolte da applausi e urla. Si parte ad alta velocità con “Whatever”, singolo estratto dall’ultimo e terzo album della combo scandinava, un brano veloce e accattivante che rompe il ghiaccio di questo live show. Primo concerto italiano con la nuova formazione, le quattro ragazze svedesi si mostrano compatte e ben assortite fin dalle prime note. Si prosegue con brani belli carichi come “Revival”, “It’s just a Tease” e “Hellevator” e simpatici intermezzi tra una canzone e l’altra fatti di battute col pubblico e celebri riff per incitare i presenti. Filippa Nassil frontwoman della band, oltre che con la sei corde, padroneggia l’intero palco e conduce sia le sue compagne che i presenti a ritmo di rock, quello dal taglio aggressivo, che strizza l’occhio alla vecchia scuola e a gruppi come Runaways e Girlschool. Con “Deal with the Devil”, omaggiano il grande Lemmy, che sicuramente sarebbe molto orgoglioso di queste sue ‘figlie putative’ cresciute a birra e Rock n Roll. Presenza scenica imponente e voce blueseggiante e graffiante per la vocalist Guernica, che assieme all’headbanging ipnotico della bassista Majsan e al drumming granitico della batterista Emlee, completa questo quartetto ad alto voltaggio. Ci avviamo al finale con “Shoot to Kill” che rimanda sempre al 70’s hard rock – ACDC senza dubbio – e “We Fight for Rock n Roll”, brano super catchy con piccolo medley del celebre inno dei BeastyBoys “Fight for your Right” , riassumendo chiaramente il mood della band. Una precisa conferma che il Rock non ha genere e le Thundermother in particolare, non hanno bisogno di attirare l’attenzione e di stupire solo in quanto band al femminile, a loro basta semplicemente inserire il jack nell’amplificatore e alzare il volume, senza fronzoli, chiacchiere a zero e Rock n’ Roll al 100%.

Setlist:

  1. Whatever
  2. Cheers
  3. Revival
  4. Hellevator
  5. It’s just a Tease
  6. Enemy
  7. Follow your Heart
  8. Quitter
  9. Deal with the Devil
  10. Shoot to Kill
  11. We Fight for Rock n Roll

THUNDERMOTHER line-up:

  • Filippa Nassil – guitar / vocals
  • Emlee Johansson – drums
  • Guernica Mancini – vocals
  • Majsan Lindberg – bass
{{title}} {{title}}

foto: Lucia Cirillo