Satarial – underground distruttivo

SATARIAL + AMTHRYA + ATREXIAL + DANNATI
live @ Comunità Giovanile, Busto Arsizio (Va)
– sabato 12 maggio 2018 –

 

LIVE REPORT • (ringraziamo Nick Picerno per la cortese collaborazione)

Serata underground carichissima in quel di Busto Arsizio, presso la Comunità Giovanile. Seguite il report per scoprirne di più! Ringraziamo infine il locale, gli organizzatori e le band.

DANNATI
Ad aprire la serata ci sono i Dannati che presentato il classico stile Black Metal proprio per rispettare il tema a “sfondo nero” della serata: stivali, cinture di proiettili, bracciali chiodati e simboli esoterici. Ad ogni modo l’elemento più caratteristico che li contraddistingue è l’uso del “corpse-paint”, pittura facciale bianca e nera che dona l’apparenza stilizzata da cadaveri. Il gruppo in questione è composto solo da due membri, Sado alla chitarra e alla voce e Fenrir alla batteria e alla seconda voce. Questi ragazzi propongono un Black classico, caratterizzato dalla voce in Scream e dall’uso massiccio della cassa unita ai picking della chitarra con suoni estremamente distorti. Nonostante le difficoltà tecniche e strumentali, nella loro semplicità hanno saputo nell’immediatezza dare valore all’esecuzione dei loro pezzi abbattendo eventuali pregiudizi, offrendo dei pezzi dal contenuto omogeneo e deciso.

Setlist:

  1. Sadico piacere
  2. Nessun perdono
  3. Violenza
  4. Dannati
  5. La danza del terrore
  6. Ascolto
  7. Guerra totale

DANNATI lineup:

  • Fenrir – Drums, Vocals
  • Sado – Guitar
{{title}} {{title}}

foto: Raffaele Godi

_________________________

ATREXIAL
A seguire troviamo gli Atrexial, una band spagnola. Molto simili visivamente ai Dannati, troviamo ancora l’uso del corpse-paint con la classica “divisa”. La differenza infatti sta nel sound, poiché gli Atrexial si spingono verso sonorità più estreme, con una voce più profonda, batteria aggressiva e chitarre distorte ma più veloci. Il sound brusco e cattivo è la firma di presentazione di questi ragazzi che ci accompagnano nel mondo dell’occultismo e del misticismo. I nostri si guadagnano una buona attenzione da parte del pubblico.

ATREXIAL lineup:

  • Naga S. Mäelstrom – Guitar
  • Louen – Vocals, Guitar
  • Labelua – Drums
  • Belegurth – Bass
{{title}} {{title}}

foto: Raffaele Godi

_________________________

AMTHRYA
Ultimo gruppo di supporto sono gli Amthrya, che propongono un Black la cui fondamentale e principale caratteristica è la voce femminile di Kasumi Onryo. Il sound della band è molto atipico, affiancando alla batteria veloce dei melodici riff di chitarra. Di certo non manca la componente visiva, che cattura immediatamente i presenti. Superata brillantemente la serata con il consenso deciso del pubblico che ha accolto e gradito questa ondata di Black Metal un po’ “innovativo”.

Setlist:

  1. Intro + Aeternal Condition
  2. Reflections
  3. Incision
  4. Ebony Gem
  5. Anesthesia Survival
  6. Human Confrontation
  7. At World’s End

AMTHRYA lineup:

  • Kasumi Onryo – Vocals
  • Barry – Vocals, Guitar
  • Vins – Bass
  • Ale Mst – Drums
{{title}} {{title}}

foto: Raffaele Godi

_________________________

SATARIAL
Per gli amanti del Folk Black Metal, questa sera abbiamo l’onore di godere di una band proveniente dalla Russia, i magnifici Satarial, che stravolgono le nostre anime ci portano nel loro magico mondo. Con la loro magia nera, i nostri sono riusciti a catturare il pubblico presente, grazie anche alle due bellissime streghe Angelika e Lolita che ci ha trascinato dall’inizio alla fine nelle sue messe nere. I presenti venivano quasi ipnotizzati dal ritmo e dall’atmosfera molto particolare che si era creata. Una componente fondamentale dello stile dei Satarial è sicuramente la parte visiva, che permette al pubblico di essere coinvolto al massimo. Proprio grazie a questa loro particolarità, i nostri hanno reso la serata imprevedibile, atipica e indimenticabile, lasciando un buon biglietto da visita per scoprire una “musica soprannaturale”.

SATARIAL lineup:

  • Lord Seth – Vocals, Guitars, Hurdy-gurdy
  • Angelika – Vocals, Drums, Keyboards
  • Egor – Bass
  • Dall – Cello
  • Lolita – Horn
{{title}} {{title}}

foto: Raffaele Godi