RockLand Fest 2 – folk e metal al Dagda

ROCKLAND FEST 2
day 1: DALRIADA + VALLORCH + HOLY SHIRE + AEVUM
day 2: ELFERYA + KANSEIL + EPHYRA + HELL’S GUARDIAN + MISTEYES
live @ Dagda Live Club, Borgo Priolo (Pv)
– venerdì 6 e sabato 7 maggio 2016 – 

 

LIVE REPORT •

Al Dagda live club si sono tenute due grandi giornate all‘insegna del metal in tutte le sue varianti, principalmente quelle folk.
Ad aprire la serata di venerdì ci hanno pensato i torinesi Aevum, gruppo formatosi nel 2008, con il loro symphonic-neoclassic-theatrical (genere con cui si definiscono) hanno saputo dare inizio nei migliori dei modi questo festival. La particolarità è stata nel saper utilizzare, durante il loro live, vari tipi di voce (growl, scream, lirica e pulita) e nelle loro musiche ricercate.
A seguire è stata la volta degli Holy Shire (gruppo di Milano, genere fantasy metal) con la partecipazione di Lisy Stefanoni (ex-cantante degli Evenoire), ottima unione di folk ed heavy-metal aggressivo e moderno, buona la contrapposizione tra le due voci di Lisy ed Aeon.
Subito dopo è toccato a salire sul palco ai Veneti Vallorch, esempio di puro folk metal. I loro brani sono fin da subito facilmente assimilabili dal pubblico, ben riuscita la resa live e denotano un buon livello di maturazione.
Ultimi artisti della serata sono stati gli ungheresi Dalriada (folk metal), gruppo già rodato con all’attivo svariati album e conosciuti soprattutto all’estero. Hanno condiviso i palchi con gruppi del calibro di Arkona , Alestorm, Sonata Arctica, Stratovarius ecc… Seconda volta in Italia dopo la data del Fosch Fest, grandi artisti e professionisti hanno saputo coinvolgere con la loro musica il pubblico presente grazie anche alla loro carica energica.

{{title}} {{title}}

foto: Davide Ravera

_______________________________________________

Passiamo alla seconda ed ultima serata che è iniziata con Misteyes, band torinese (light and dark metal) con grande presenza scenica. Buono l’affiatamento tra i componenti della band, con la loro contrapposizione di voce growl e lirica che mette molta particolarità nei loro pezzi.
Proseguiamo con i bresciani Hell’s Guardian (melodic death metal), band composta da quattro elementi, ma con grande grinta da sembrare un gruppo di più musicisti presenti sul palco! Reduci da un tour in Russia con gli Amorphis e semifinalisti al Wacken Metal Battle italy 2016, hanno eseguito un ottimo live che ad ogni show si perfeziona sempre di più!
Terza band della serata i comaschi Ephyra (melodic death metal, folk ed epic metal) un’altra band proveniente dal Fosch fest, hanno già suonato con band internazionali e non come Carcass, Satyricon, Finntroll Elvenking e Furor Gallico. Anche per loro è presente una contrapposizione di voci growl maschile e una voce femminile pulita. Molto orecchiabili con pezzi che al primo ascolto che rimangono facilmente in testa.
Siamo giunti quasi al termine: è la volta di altri artisti veneti, i Kanseil (folk metal), gruppo composto da otto componenti veramente talentuosi, presenti anche quest’ anno al Fosch Fest. Sono un tassello fondamentale in questo Rockland Fest 2, a cui sono onorati di dare il proprio apporto e questo messaggio viene esplicato sul palco attraverso un’energia e una volontà di far divertire e di divertirsi molto evidente. Durante la loro esibizione spicca Il brano “Vajont” che è in grado di emozionare loro stessi e il pubblico presente.
Tocca ad un altro gruppo internazionale, gli Elferya (melodic-power metal), il compito di chiudere la serata di sabato. La band svizzera ha avuto il piacere di suonare in passato con Epica, Eluveitie, Arkona, Xandria e molti altri. Cambio di cantante per questa occasione, infatti al posto di Melody Dylem è subentrata Heidi Chaosheidi molto brava a non far sentire la mancanza dell’assente. Hanno saputo riempire con le loro sonorità l’atmosfera del Dagda.

{{title}} {{title}}

foto: Davide Ravera

In conclusione un sentito e sincero ringraziamento agli organizzatori del Dagda Live Club e al suo staff per la loro cordialità simpatia, gentilezza, disponibilità e per aver portato anche in questa edizione della grande musica con band italiane e straniere. Consiglio vivamente di provare ad andare almeno una volta in questo grande locale!!!!