Reckless Love: inVasione al Legend

RECKLESS LOVE + SANTA CRUZ + SPEED STROKE
live @ Legend, Milano
– venerdì 18 marzo 2016 – 

 

LIVE REPORT • 

Questa sera al Legend Club di Milano si prospetta una serata all’insegna del Glam e del Rock’n’Roll made in Scandinavia: i protagonisti che calcheranno il palco infatti sono i finlandesi Reckless Love, che portano in giro per l’Europa il loro ultimo lavoro “InVader”, uscito pochi giorni fa. Ad accompagnarli ci saranno i loro compaesani Santa Cruz e i nostrani Speed Stroke. Che la festa abbia inizio!

Speed Stroke
Formata nel 2010, questa band proveniente da Imola suona un Hard Rock di stampo americano incline al Glam. Gli abbiamo già visti aprire degnamente agli Hardcore Superstar nel 2014, e questa sera non sono da meno. Partono subito forte con “Sick Of You”, brano che troviamo nel loro primo omonimo full lenght, e dal quale è stato tratto il loro primo videoclip. Sfruttano al massimo il fatto di essere i padroni di casa, e danno il 100% dall’inizio alla fine.
I riff di D.B. e Niko sono di una potenza quasi irreale, degnamente accompagnati dal basso di “Fungo”; “Andrew” alla batteria fa tremare i muri del locale, mentre la voce del talentuoso “Jack” colpisce tutti i presenti come un fulmine a ciel sereno.
Dopo un inizio così entusiasmante i nostri ragazzi ci fanno ascoltare un meraviglioso trio di canzoni tratte dalla loro ultima fatica “Fury”, e cioè: “1 More 1”, “Demon Alcohol” e “From Scars To Stars”.
Il pubblico e visibilmente rapito dai cinque emiliani, e non smette un secondo di scatenarsi.
Purtroppo per loro il tempo a disposizione è terminato, e con “Bet It All” e “Age Of Rock ‘N Roll” salutano i presenti che ricambiano con una pioggia di applausi, ampiamente meritati.
Fa sempre piacere vedere che anche noi italiani abbiamo delle band meritevoli di portare in alto il buon nome del Rock!

Setlist:

  1. Sick Of You
  2. 1 More 1
  3. Demon Alcohol
  4. From Scars To Stars
  5. Bet it All
  6. Age Of Rock n Roll

SPEED STROKE lineup:

  • Jack – Vocals
  • B. – Guitars
  • Niko – Guitars
  • Fungo – Bass
  • Andrew – Drums
.

foto Sharon Gallo  – 
click qui per la photogallery completa

__________________________________________________

Santa Cruz
È passato poco meno di un anno dalla loro ultima apparizione qui in Italia a fianco degli Amaranthe, e oggi i finlandesi Santa Cruz ritornano più carichi di prima e con la voglia di spaccare tutto.
Appena le luci si spengono e parte la colonna sonora de “Pirati Dei Caraibi”, che fa da intro al concerto, il pubblico si esalta e chiama a gran voce la band capitanata da Arttu Kuosmanen che entra in scena accolta da un boato assordante.
Non c’è tempo da perdere, e parte subito la mostruosa “Bonafide Heroes”, seguita da “Velvet Rope”, prime 2 tracce del loro ultimo omonimo album uscito l’anno scorso.
I fan, soprattutto le ragazze, sono letteralmente rapiti dalla potenza vocale di Arttu, che non si fa problemi a scendere dal palco per dare qualche bacio alle sue ammiratrici in prima fila. A far da sfondo ci sono i riff e gli assoli ben congegnati di Joonas Parkkonen, il basso di uno scatenato Mitja Taivonen, e la batteria pestata di “Tapani Fagerstrom”.
Il loro Hard Rock è qualcosa di incredibile, che ti prende e ti trascina a sé, e con “My Remedy” e “6(666) Feet Under” ne abbiamo la prova. Il gruppo non perde un colpo, e riesce ad intrattenere i presenti alla grande.
“We Are The Ones To Fall” e “Wasted & Wounded” fanno da apripista per l’ultima chicca della serata “Aiming High”, unica traccia del loro primo album “Screaming For Adrenaline” presente in setlist. È una canzone nella quale hard&heavy si fondono alla perfezione.
E anche per quest’anno i ragazzi provenienti da Helsinki terminano la loro avventura milanese, non senza aver ringraziato degnamente il pubblico con strette di mano, baci e abbracci.
Sinceramente, avendoli già sentiti l’anno scorso a Trezzo, devo dire che quest’anno avevano una marcia in più, e li ho apprezzati veramente tanto e non credo proprio di non essere stato l’unico.

Setlist:

  1. Bonafide Heroes
  2. Velvet Rope
  3. My Remedy
  4. Bye Bye Babylo
  5. 6(66) Feet Under
  6. Nothing Compares to You
  7. Can You Feel the Rai
  8. We Are the Ones to Fall
  9. Wasted & Wounded
  10. Aiming High

SANTA CRUZ lineup:

  • Arttu “Archie” Kuosmanen – Vocals, Guitars
  • Joonas “Johnny” Parkkonen – Guitars
  • Mitja “Middy” Toivonen – Bass
  • Tapani “Taz” Fagerström – Drums
.

foto Sharon Gallo  – 
click qui per la photogallery completa

__________________________________________________

Reckless Love
Il palco è già caldo, il pubblico anche; l’atmosfera è quindi perfetta quando finalmente i Reckless Love fanno il loro ingresso accolti con un calore quasi ustionante.
Attivi ormai da 15 anni, gli svedesi Reckless Love hanno pubblicato 4 album, l’ultimo all’inizio di marzo, che stanno promuovendo in questo Tour: “InVader”
“Animal Attraction” è la scintilla che fa “esplodere” tutto il locale. La gente canta, balla, salta, e si diverte grazie alla grinta sprigionata da Olli e compagni. Da notare la grande varietà di pubblico presente: dai più giovani, a quelli un po’ più datati, segno che questa band, e questo genere ha la forza di unire proprio tutti. Non c’è un minuto di pausa, e con “So Happy I Could Die” e “Monster” si capisce quanto questi ragazzi abbiano talento: la voce di Olli è così delicata e potente allo stesso tempo e lui sembra una scheggia impazzita sul palco; Pepe è un mostro di bravura e maneggia la sua chitarra come se fosse una bella ragazza. Ma non sono da meno Hessu dietro le pelli, e Jalle al basso. Il loro talento, a mio parere è riuscire a suonare brani all’apparenza diversi tra di loro, come i 2 precedentemente citati, mantenendo però sempre un loro stile.
Dopo una piccola pausa per i consueti ringraziamenti e il benvenuto ai fan, i quattro finlandesi ci presentano 2 altri brani tratti da “InVader”, cioè “Hands” e la più tranquilla e romantica “Scandinavian Girls” che celebra appunto la bellezza delle ragazze scandinave, ma, ovviamente e opportunamente, non mancano i complimenti anche alle nostre di ragazze.
Prima della pausa, si ritorna di nuovo all’album del 2011 “Animal Attraction” con “Born To Break Your Heart” e “On The Radio” cantante a squarciagola dall’inizio alla fine, così come la classica “Night On Fire” che fa letteralmente impazzire tutto il Legend.
I Reckless lasciano il palco, e vengono subito richiamati insistentemente dai fan, pochi minuti nfatti passano prima che facciano ritorno ai loro strumenti per le due canzoni dell’encore.
Si parte con “We Are The Weekend”, un brano con un evidente tocco pop, ma che funziona benissimo e crea quasi un’atmosfera magica.
E come si può concludere una serata cosi perfetta se non con uno dei brani più di spicco della band, cioè “Hot”! Applausi a non finire accompagnano i Reckless Love definitivamente giù dal palco che hanno onorato più che alla grande. Ovviamente speriamo di rivederli presto, e da parte mia un ringraziamento particolare a tutte le band per avermi fatto avvicinare ad un genere che fino a questo momento avevo snobbato.

Setlist:

  1. Animal Attraction
  2. So Happy I Could Die
  3. Monster
  4. Hands
  5. Beautiful Bomb
  6. Badass
  7. Edge Of Our Dreams
  8. Scandinavian Girls
  9. Born To Break Your Heart
  10. Rock It
  11. Back To Paradise
  12. On The Radio
  13. Night On Fire
  14. We Are The Weekend
  15. Hot

RECKLESS LOVE lineup:

  • Olliver Twisted – Vocals
  • Pepe Salohalme – Guitars
  • Hessu Maxx – Drums
  • Jalle Verne – Bass
.

foto Sharon Gallo  – 
click qui per la photogallery completa