BLACK CORSAIR – Ciurma di Pirati al porto di Collegno

BLACK CORSAIR + BRIGADA PIRATA
live @ Padiglione 14, Collegno (To)
– sabato 28 ottobre 2019 –

 

LIVE REPORT •

Il PADIGLIONE 14 di Collegno si tinge di atmosfere piratesche questo ultimo sabato di settembre! Issiamo le bandiere e accogliamo la ciurma di pirati che dopo mesi di navigazione, saccheggi di decine navi ci porta finalmente alla scoperta del loro prezioso tesoro chiamato “SEVEN SEAS”, l’album di debutto dei Corsari Neri, uscito il 24 settembre sotto l’etichetta Ænima Recordings, che troviamo al banchetto del merchandise per festeggiare il released party tra danze, bevute di gruppo e baldoria fino all’alba e naturalmente in presenza di sonorità Folk e Metal. Ad accompagnarci nel riscaldamento ci hanno pensato gli amici della Brigada Pirata!

BRIGADA PIRATA
Arrrrrrrrr…migeniiii, sono arrivati i veri pirati!!! I ratti di sentina del Piemonte sbarcano al porto del Padiglione 14 affiancando gli headliner Black Corsair! Si tratta di un gruppo di musicisti con la passione in comune della pirateria, con un background di canzoni e ballate acustiche dalle forti influenze celtiche e marinaresche. Nati inizialmente come progetto acustico sotto il moniker di “Brigata del Lupo”, con il tempo questa ciurmaglia si è arricchita di musicisti e ben presto sono diventati una band folk vera e propria, con tanto di capitano al seguito! . Col tempo, questa ciurmaglia inizia a farsi sempre più folta di musicisti e ben presto diventano una band folk vera e propria, con tanto di capitano al seguito ! Il capitano in questione risponde al nome di Captain Walt Boozer. Oltre a stare dietro al microfono, il capitano accompagna le tipiche canzoni marinaresche con il suo bodhran. Ma non meno importante è di certo la sua ciurma ! Che capitano sarebbe senza la sua ciurma ? Ad accompagnarlo in questo viaggio ci sono dei musicisti dalla carriera poliedrica nelle piccole e modeste scene folk. Scordatevi roba tipo gli Alestorm, miei cari lettori ! e Il Brigada Pirata sono folk piratesco al cento per cento ! Accantoniamo almeno per questa volta l’elemento Metal caro a tutti noi. Al momento hanno dato alle stampe una sola release, uscita nel 2016 dal titolo “Black Sam – The Prince O’ Pirates”, album interamente dedicato alla figura di Samuel Bellamy, il noto principe dei pirati. Una figura leggendaria nel suo. Non si può essere dei veri pirati se non si conoscono le gesta avventurose di Samuel Bellamy ! All’interno della loro musica, i Brigada Pirata non infondono solo un senso di pura goliardia, dove dominano elementi come alcool e donne. C’è di più ! C’è molto di più ! Loro ci insegnano a seguire la rotta che scegliamo nella nostra vita, non quella che ci viene imposta. Vivere felici e liberi, ma in gabbia mai!! Queste sono due parole chiave che ricorrono spesso nelle loro canzoni. E questo è un dato di fatto. Un buon pirata che si rispetti nuota sempre controcorrente. Ha lui il comando della sua vita! Anche la letteratura è una fonte essenziale per i loro brani. Attingendo dagli annali della storia, vogliono far percepire all’ascoltatore il motivo per cui una persona diventava un pirata. Non resta che immaginare di salire a bordo del veliero, in compagnia della ciurma, di qualche pulzella e un boccale di Rhum e affrontare le tempeste dei sette mari alla ricerca di preziosi bottini e cantare le avventure tra una danze e ballate!! Arrr….iviamooo!!!

Setlist:

  1. Down To The Dephts
  2. Tarantacle
  3. Hoist The Black Flag
  4. Ma In Gabbia Mai
  5. Sunrays ‘mongst tha riggin’ jig
  6. Undarrr The Gallows
  7. Black Sam, The Prince O’ Pirates
  8. Sails & Guns
  9. Brigada Pirata
  10. Cheap grog & cheaparr wenches
  11. I want To Be Wrong

BRIGADA PIRATA lineup:

  • Capitan Walt Boozer – Lead Vocals & Bodhran
  • Quartier Maestro Jericho Jack – Acoustic Guitar & Chorus
  • Maestro Cannoniere O’ Bannon – Acoustic Bass & Chorus
  • Cambusiere Savage Danny – Accordion
  • Mozzo Steve Whitechief – Acoustic Guitar
{{title}} {{title}}

foto: Dario De Marco Photography 

______________________________

BLACK CORSAIR
E dopo un riscaldamento acustico ci spostiamo su sonorità più epiche con la parte Metal della serata! Signori e signore proprio in questa occasione i Corsari Neri del torinese, capitanati dal cantante e chitarrista Filippo Arancio, conosciuto con lo pseudonimo di “Philippe d’Orange”, già noto da tempo nell’ambiente Metal con la sua voce molto calda e per aver militato anche nei Sound Storm, debuttano con il loro primo full – lenght, “Seven Seas”, raccontandoci diverse altre storie di pirati in riferimento al romanzo de “Il Corsaro Nero” di Emilio Salgari. In occasione del released party ci propongono una scaletta dei 15 brani dell’album con sonorità crossover tra Folk, Epic, Power e Viking Metal, ma anche Death e Ballad che variano a seconda del personaggio trattato o dalla storia raccontata, con un tipico tocco europeo, ma soprattutto italiano. Tutto è rappresentato al meglio con teatralità, costumi e scenografie molto dettagliate e ben curate. Approfondiremo poi i dettagli grazie anche all’intervista che ci hanno rilasciato, ma possiamo raccontare in breve qualcosa in riferimento ai personaggi con cui isseremo le vele per partire in questo affascinante viaggio avventuriero: Filippo Arancio, lead vocalist rappresenta il leader Philippe Emilio di Ventimiglia, nipote del Corsaro Nero, Marika Cordobas, seconda voce, corista e performer è Estrella “La Hispaniola” di nobili origini, bella quanto letale, amante del Corsaro Nero. Dietro le pelli troviamo Salvatore Amato, il Reverendo. Davide Cristofoli alle tastiere (anche il basso nell’album) è Le Marquis. il Medico di bordo e abile baro di corte e Jacopo Garimanno (che per l’occasione sostituisce Alessio Lombardi) alle chitarre è Joao “El medio Sangre” il più noto tra i possessori di bordelli dei Caraibi.
Con questa ciurma inizia il nostro viaggio attraverso i 7 mari con il cantato in diverse lingue a seconda delle tracce: abbiamo brani tipici Power Melodic come “Northmen’s Way” che parla delle incursioni norrene, l’omonima “Black Corsair” molto epica e folk, “Flying Dutchman”, brano Pirate Metal alla Alestorm che evoca le atmosfere dei piratai dei caraibi, l’ affascinante suite caraibica spagnoleggiante “Hispaniola” recitata da Marika in abiti tipici nell’intro con una danza tribale che fa riferimento al flamenco spagnolo e arricchita successivamente di cori ed epicità di alto livello; “Mamma Li Turchi”, un brano Metal più aggressivo dove intrecci tra chitarre e tastiera fanno da padrone, il tutto condito da un’ atmosfera arabeggiante : è introdotto da “La Chianca Amara” dalle tipiche tonalità italiane con la pizzica salentina e abbiamo anche “Olonese” cantata in francese. Nella conclusiva “Ghost Ship” che parla dell’affondameto della Young Teazer, Salvatore si veste da reverendo e Marika sfodera l’abito tipico della sposa cadavere. Un viaggio molto caldo e ricco di avventure tra musica di alta qualità, esplorazioni linguistiche, ballate che raccontano storie sia vere che leggendarie e divertimenti immaginando di fare una cena a base di salmagundi davanti ad un bel boccale di birra. I Black Corsair ci hanno fatto viaggiare nell’ anima, con l’immaginazione e attraverso le storie marinaresche! Un party di inizio davvero superlativo con l’attesa di prossime notizie e lavori di questo calibro anche in futuro! Issiamo le bandiere e che il viaggio continui!!!

Setllist:

  1. Try’s Horn
  2. Northmen’s Way
  3. Black Corsair
  4. Fying Dutchman
  5. La Chianca Amara
  6. Mamma Li Turchi
  7. Madrugada
  8. Hispaniola
  9. La Douce Fille
  10. Olonese
  11. L’Audace Marinaio
  12. Partenope
  13. Brothers Of The Coast
  14. The Mist Of The Damned
  15. Ghost Ship

BLACK CORSAIR lineup:

  • Filippo Arancio – Lead Vocal
  • Marika Cordobas – Vocals and Performer
  • Jacopo Garimanno – Guitar
  • Davide Cristofoli – Keyboards
  • Salvatore Amato – Drums
{{title}} {{title}}

foto: Dario De Marco Photography