Belphegor: benvenuti all’inferno!

BELPHEGOR + MELECHESH + DE PROFUNDIS + PHANDEMYA
live @ Traffic, Roma
– Domenica 24 Giugno 2018 –

 

LIVE REPORT •

Grande appuntamento con i Belphegor al Traffic Live Club di Roma, in una fresca serata estiva interamente all’insegna del Metal estremo organizzata da Erocks Production. Sono passati ormai tre anni dalla loro ultima apparizione nelle nostre terre, ma il tempo sembra aver forgiato ancora più grinta e aggressività nell’animo della band, tornando ad incendiare il nostro territorio con il loro sound! Ad accompagnarli sono i nostrani Phandemya, la band inglese De Profundis e il black metal delle terre islamiche: Melechesh!

Phandemya
Ad aprire le danze a questa rovente serata sono i nostri romani Phandemya! Questa band riesce a miscelare diversi stili quali thrash e death, dando vita ad una creatura originale in grado di smuovere gli animi dei presenti e di dar vita al fuoco che molto presto avrebbe incendiato l’intero locale! Benzina sul fuoco per questi ragazzi che, senza sforzarsi troppo, riescono a dare quel qualcosa che il pubblico vuole, quel qualcosa che in molti degli accorsi acclamano: la pura essenza del metal! Questo gruppo ci sa fare, e a dimostrarlo questa sera per loro è stato facile, mettendo alla prova i loro cuori e dando vita ad un ottimo show!

PHANDEMYA line up:

  • Jacopo Simonelli – vocal, bass
  • Matteo Minnai – guitar
  • Francesco Maria Mazza – guitar
  • Alessandro Canzoneri – drums
{{title}} {{title}}

foto: Salvatore Marando

___________________________________

De Profundis
Avete presente la fiamma di cui parlavo prima? Beh, ora sta divampando, e il vento soffiato dai De Profundis aiuta le danzanti a fiamme ad espandersi sempre di più! Il death metal di questi ragazzi non ha eguali: carica, energia e grinta sono i fattori che descrivono questa band, ma anche strutture sonore e ben impostate permettono a costoro di meritarsi un posto nei cuori dei loro fan! A tratti il loro sound ricorda molto i Dark Tranquillity, a momenti i primissimi In Flames, e forse per qualche verso un tantino ripetitivi ma, ehi, headbang e horns up!!! Il pubblico in visibile stato di euforia si muove e si diverte, regalando il loro calore a questi inglesi, che con il loro british death ricambiano a dovere per il loro meritato plauso!

DE PROFUNDIS line up:

  • Crangland – vocals
  • Shoi Sen – Guitars
  • Paul Nazarkadeh – Guitars
  • Arran Mcsporran – Bass
  • Tom Atherton – Drums
{{title}} {{title}}

foto: Salvatore Marando

___________________________________

Melechesh
Non ci vuole molto a capire che sul palco non c’è una band qualunque, bensì una black metal band come i Melechesh! Con il loro sound estremo ma profondamente orientale riescono a conquistare il cuore del pubblico: abbiamo il classico black bene impostato, ma quei piccoli tratti orientali riescono a far trasudare le origini di questa famelica band, dando ancora più adrenalina al loro pubblico in totale frenesia! L’headbanging non manca mai e qualche piccolo pogo prende vita, movimentando la serata a dovere rendendola più calda di quanto già lo fosse. Non basta solamente saper suonare, ma bisogna anche mostrare la propria umiltà e il proprio animo ai fan che si conquistano, e con questa serata i Melechesh non hanno mancato affatto!

MELECHESH line up:

  • Ashmedi – Vocals and Guitars
  • Scorpions – Bass
  • Moloch – Guitars
  • Lord Curse – Drums
{{title}} {{title}}

foto: Salvatore Marando

___________________________________

Belphegor
Finalmente arriva il turno di uno dei gruppi più violenti e blasfemi della storia Black Metal: Belphegor! Tutti conosciamo la storia di costoro, dagli inizi di un profondo e distorto death metal, fino allo sfociare in un mare completamente oscuro chiamato Black Metal! Le loro influenze sono comunque rimaste invariate, e questa sera ce lo dimostrano alla grande, con pezzi sempre più energici e infuocati: ogni track riesce ad essere più adrenalinica della precedente, fino a strutturare una scaletta di totale distruzione! Guerra, morte, satanismo, ogni testo della band accompagna sonorità sempre più estreme, coinvolgendo il pubblico a livelli estremi! Nemmeno loro mancano nel regalare un minuto alla recente scomparsa del nostro amato Vinnie Paul, batterista dei pantera, donando qualche secondo di raccoglimento e fratellanza questo grande artista. Nonostante non ci sia stato il pienone, la band si è dimostrata all’altezza dell’intera serata, tanto da far tremare Roma, ancora una volta! Alla prossima, mostri sonori!

BELPHEGOR line up:

  • Helmut – vocals and guitars
  • Serpenth – Bass
  • Hours – Guitars
  • Ravager – Drums
{{title}} {{title}}

foto: Salvatore Marando
 ringraziamo Marco Durst per la preziosa collaborazione