OF MICE & MEN – guidati dal destino

OF MICE & MEN: INTERVISTA ESCLUSIVA A VALENTINO ARTEAGA •

Abbiamo approfittato del ritorno degli Of Mice & Men in Italia per chiedere loro qualche informazione sul tour con Bullet For My Valentine e sul loro ultimo album. Scoprite nelle righe successive cosa ci hanno rivelato!

Ciao Valentino! Che mi dici di questo tour?
VALENTINO:
Straordinario! I Bullet For My Valentine, i Nothing More e gli Shvpes ci danno dentro ogni sera! Tanti amici, tanti fan fantastici. Meraviglioso.

Vuoi spiegare ai fan il significato del nome della band?
VALENTINO:
Allora, viene dalla frase di Robert Burns “The best-laid plans of mice and men often go awry”. Cosa significa? Che si può anche pianificare tutto nella vita, ma se una cosa deve accadere accade e basta. Come band cerchiamo di non pianificare troppo le cose, cerchiamo piuttosto di mantenere costanti i rapporti tra noi, la musica e i fan.

Qual è stata la reazione dei fan al vostro ultimo album?
VALENTINO: Direi che è piaciuto moltissimo! La nostra intenzione era quella di creare un album che poi avremmo potuto suonare live divertendoci e divertendo i nostri fan. Vogliamo che il nostro pubblico, vedendoci suonare, si diverta e non pensi ai problemi della vita. Deve essere una liberazione. Una grossa mano ci è stata data anche dal nostro produttore, che ha lavorato con grandissime band come Lamb Of God, Trivium e Gojira.

Quindi ci saranno molte canzoni dal nuovo album stasera?
VALENTINO: Assolutamente. Però abbiamo canzoni anche dagli album precedenti. Abbiamo dovuto scegliere con cura perché abbiamo un set di soli quaranta minuti.

La band è molto giovane, ma avete già suonato con band del calibro di Five Finger Death Punch, In Flames e stasera Bullet For My Valentine. Che mi dici a proposito di queste esperienze?
VALENTINO: Sicuramente è qualcosa di assurdo e meraviglioso. I Bullet For My Valentine sono straordinari, hanno il look, hanno lo stile, hanno l’atmosfera, hanno tutto. Tutto questo ci ispira, ovviamente. Una band non ha bisogna di essere headliner per provare che è valida. Ad esempio i Nothing More, grandiosi! Cerchiamo di imparare qualcosa da tutte le band con cui suoniamo.

Ad esempio quale band vi ha ispirato di più musicalmente?
VALENTINO: Slipknot, assolutamente. Io ci sono cresciuto, come tante altre persone. Sono stati e sono un punto di riferimento per molti musicisti. Io mi sono ispirato a loro perché hanno la potenza del Metal e la schiettezza del Punk. Tra l’altro so che torneranno in Italia, non perdeteveli!

Hai un concerto dei sogni?
VALENTINO: Certo, i Rage Against The Machine nel 1994 o 1996, quando vennero nella mia città. Pregai mio padre di portar mici. Amando sia il Metal che il Rap li adoravo e li adoro tuttora.

La tua canzone preferita da suonare live?
VALENTINO: “Warzone”, genera grandi circle-pit e wall of death! Credo sia una cosa straordinaria.

Ultima domanda, come nasce una canzone degli Of Mice & Men?
VALENTINO: Credo sia difficile da spiegare. Al giorno d’oggi siamo aiutati dalla tecnologia, se hai un’idea è abbastanza facile creare una mini traccia al computer e salvarla, da lì poi parte tutto. Siamo musicisti, mettiamo insieme le nostre idee e creiamo qualcosa di più grande.

Grazie mille Valentino per l’occasione! Vuoi lasciare un messaggio ai tuoi fan e lettori di MetalForce?
VALENTINO: Grazie a te! Certamente. Ciao lettori di MetalForce! Mi raccomando, leggete questa intervista, ascoltate sempre buona musica e venite a divertirvi con noi! A presto!