Il “Re dei folli” scopre le sue carte

axel-rudi-pell-50af634f9122b

INTERVISTA ESCLUSIVA AD AXEL RUDI PELL •

Axel Rudi Pell svela dettagli a Metalrock in merito al suo nuovo lavoro in studio, dal titolo “Game Of Sins”, che verrà pubblicato dalla Steamhammer/SPV il 15 gennaio 2016, album per il quale, durante il tour di supporto, sarà prevista anche una data in Italia il 17 Settembre.

C’è una track nell’album che tu hai inserito, dal titolo “Lenta Fortuna”. Che cosa ci dici in merito? Perché un titolo in italiano?
Questa è una domanda che tutti mi stanno ponendo. Ho voluto scegliere un titolo in italiano per creare un mood particolare, che riprendesse  tutto l’album e che le parole suonassero bene con il ritmo per creare un preludio. Lenta Fortuna erano le parole giuste.

Il tuo singolo uscito è “The King Of Fools”. Ci puoi dare dettagli in merito?
Ho pensato fosse la più adatta per annunciare “Game Of Sins”  perché ne rappresenta l’essenza. In realtà per questo brano ho tratto ispirazione da tutto ciò che mi circonda, dalla vita quotidiana, da ciò che mi gira attorno e in parte anche dalla fantasia. E’ una delle mie preferite.

Quale filosofia hai adottato musicalmente parlando? Perché hai inserito in “Sons In The Night” influenze molto vicine alla NWOBHM?
La canzone “Sons In The Night” che hai appena citato prende ispirazione da questo genere, poi le altre hanno un sound variegato. Il lavoro si dipana tra brani più potenti e più lenti, in modo da avere un insieme disomogeneo, perché ogni canzone è un mondo a parte. In generale ho inserito varie sonorità, con scale di chitarra elaborate e strutturate in maniera particolare, per ogni brano.

C’è anche una track interessante che si intitola “Fire”. Da dove hai preso ispirazione per comporla?
“Fire” è un’altra canzone che ho composto, come ho detto prima, dalla fantasia di quel momento, per quanto riguarda la chitarra e tutta la melodia della canzone.

Hai iniziato molto tempo fa la tua collaborazione con Johnny Gioeli. Che cosa ci puoi dire di più in merito?
E’ una collaborazione nata da molto tempo, esattamente dal 1998, quella con Johnny. E’ un ragazzo con cui musicalmente ho un’intesa che dura da molti anni, ed in un mondo come questo è raro trovare collaborazioni così durature…

State programmando un nuovo tour nel corso del 2016?
Certamente. Sto programmando il tour per questo album. In Italia arriveremo nel mese di Settembre! Adoro l’Italia!

_
03_ARP

__________________________________________________