APOCALYPTICA – Musica per la mente

APOCALYPTICA: INTERVISTA ESCLUSIVA A EICCA TOPPINEN E PERTTU KIVILAAKSO • (English version below)

Durante la tappa italiana del “The Great Tour”, che vede i Sabaton accompagnati da Amaranthe e Apocalyptica, abbiamo avuto modo di scambiare qualche domanda con questi ultimi sul loro ultimo lavoro “Cell-0”, uscito il mese scorso. Eicca e Perrtu si sono mostrati entusiasti nel raccontare tutto ciò che li ha portati alla creazione di questo album strumentale, dedicato all’amore e al rispetto dell’ambiente. Buona lettura!

si ringrazia Arianna Govoni per la cortese collaborazione nella stesura delle domande.

Ciao! Benvenuti su Metalforce.it e ben tornati a Milano! E’ passato un po’ di tempo dall’ultima volta nel nostro paese, come ci si sente ad essere tornati dopo tutto questo tempo?
PERTTU –
L’Italia ha da sempre un posto speciale nel nostro cuore. E’ sempre incredibile, bellissimo e adorabile e ci piace tanto!

Appena poche settimane fa, è uscito il nuovissimo album degli Apocalyptica, chiamato “Cell-0”. Come prima cosa vorrei chiedervi che tipo di feedback avete già ricevuto. E poi qual è il significato del titolo?
PERTTU –
Partendo dal feedback, è stato davvero incredibile, ottimo. Abbiamo ricevuto recensioni fantastiche da tutto il mondo e la gente sembra abbia capito cosa stiamo cercando di fare con questo album. E’ già un cult per i fan, mentre per quanto riguarda noi, volevamo creare un disco che concentrasse i veri valori della nostra band e i violoncelli, che ci rendono unici. “Cell-0” è un gioco di parole per dire “cello” (violoncello in inglese) ma per noi ha un significato importante a livello ambientale e con questo album più serio vogliamo suscitare degli interrogativi.

Infatti, abbiamo una domanda riguardo il tema trattato in questo album. Anche se è un disco con brani senza testi, volete comunque mandare un messaggio ai fan e al pubblico sul pianeta e l’ambiente. E’vero? Pensate che sia possibile lanciare un messaggio con la musica anche senza le parole?
PERTTU –
In realtà, non volevamo mandare un messaggio, questo può ingannare perché con la musica strumentale non ci sono parole ma quando ascolti la musica strumentale, essa ti porta da qualche parte. Ed è questo ciò a cui miriamo, vogliamo offrire un punto d’inizio sul tema. Ci siamo andati vicini con l’idea di parlare della sofferenza di Madre Natura ma noi speriamo che il n ostro viaggio senza parole farà riflettere sulle proprie storie a riguardo, come ci si sente e che ti tipo di idea abbiamo dentro di noi. “Sono una brava persona? Sto facendo la cosa giusta? Faccio riciclaggio? Posso fare di più?”, queste sono le domande che vogliamo far porre alla gente.
EICCA – Diamo solo una base che faccia pensare con la propria testa. Solo un accenno e tutto il resto accade nella testa dell’ascoltatore.
PERTTU – Noi siamo abbastanza distanti, non vogliamo essere dei profeti, non diciamo alle persone cosa fare perché non funziona così. Ognuno dovrebbe trovare il proprio posto nel mondo con le proprie responsabilità. Noi abbiamo usato questa opportunità fantastica di concentrarci su questo argomento con un disco.
EICCA – “Cell-0” per noi è l’origine di tutto. E’ la cellula dal quale proviene l’intero universo, in forme differenti. Noi sentiamo che la razza umana ha perso il rispetto per il fatto che noi siamo solo una parte di un sistema più grande. Ci comportiamo come una cellula cancerosa, uccidiamo altre specie, distruggiamo ciò che ci circonda,uccidiamo altre persone. Ed è qualcosa che distruggerà l’essere umano alla fine. Ma la natura sopraviverà, noi siamo solo degli esserini nella prospettiva universale, dovremmo onorare e rispettare tutto ciò che ci circonda. Tutti questi temi nascono dalle nostre conversazioni, come ci sentiamo, come vediamo il mondo e la vita. Noi da musicisti vediamo un sacco di posti, tanti paesi, così tanti modi diversi di vivere e sappiamo quanto ogni individuo può fare un cambiamento. Noi vogliamo solo sollevare la questione, la musica da la base per chiunque per riflettere con la propria testa. Le persone sono intelligenti e sanno pensare, hanno solo bisogno di fermarsi e farlo. Vogliamo che la gente pensi con la propria testa.
PERTTU – E se c’è la possibilità che il nostro album faccia fermare una persona per 53 minuti della propria vita, è davvero un’opportunità meravigliosa. Offriamo dell’arte che può essere una fuga da questo mondo frenetico. Speriamo che questo disco sia l’inizio di un viaggio che porti a qualsiasi dimensione ogni persona riesca ad aprire.
EICCA – Molte persone magari non penseranno davvero ai temi, la musica può suscitare diversi titpi di emozioni,ricordi e sogni. Questo è il potere della musica strumentale, ti può dare diverse prospettive ogni giorno.
PETRTU – Esatto, anche per la stessa persona. Oggi può essere un qualcosa e domani qualcos’altro ancora oppure un giorno una canzone ti sembra più importante di un’altra a seconda dell’umore.

Come detto prima, in questo album c’è un ritorno alle origini, canzoni senza testi, totalmente strumentali. Ma notiamo anche una nuova energia in esso. Cosa c’è dietro la composizione e produzione di questo disco?
EICCA –
Riguardo il ritorno alle origini è stato più come “ok, con “Shadowmaker” siamo andati parecchio lontano nel mondo degli Apocalyptica. Adesso dobbiamo tornare indietro ai nostri violoncelli e alla vera anima degli Apocalyptica”. E abbiamo cominciato da lì sommando 25 anni di esperienza che aggiunge nuove prospettive e sfumature rispetto ai primi lavori.
PERTTU – Nell’ultimo paio d’anni abbiamo portato in concerto Plays Metallica by Four Cellos, canzoni dei Metallica strumentali e abbiamo pensato che questo è il modo in cui vogliamo far musica, senza testi, solo il suono del violoncello ma adesso abbiamo un sacco di strumentazione in più a disposizione, quindi eravamo molto eccitati durante le registrazioni dell’album. La cosa più bella dopo 20 anni, arrivati a questo punto della carriera, possiamo ancora incentivare noi stessi ed essere ancora entusiasti della nostra musica come lo eravamo agli inizi.
EICCA – Con il tempo abbiamo più abilità e prospettive ma la fiamma che ci spinge è sempre la stessa.

In passato siete stati in tour con grandi orchestre come l’Helsinki Orchestra. Queste esperienze passate hanno in qualche modo influenzato la creazione di “Cell-0”?
PERTTU –
Bhe, certamente tutto ciò che concerne le esperienze con altri artisti con cui si lavora è un’influenza in qualche modo. Quindi, certo che più lavoravamo con le orchestre o cantanti o altri artisti e band, più ci innamoravamo di altri modi di fare musica e ciò influenza la propria anima musicale. Ma di certo non abbiamo mai voluto fare musica come gli altri, non è così che funziona.
EICCA – Di certo, quando abbiamo suonato con l’orchestra e abbiamo suonato le stesse canzoni con un diverso arrangiamento c’è stata una qualità diversa della composizione che ci ha fatto vedere le cose più in grande riguardo come componiamo il nostro materiale. Penso che “Cell-0” sia un album che punta a riscoprire cosa rende unici gli Apocalyptica e qual è la nostra particolarità che ci rende speciali come band e da questo punto di vista abbiamo costruito il concept del disco.

Rimanendo in tema di altri artisti, oggi siete qui con i Sabaton e gli Amaranthe in questo tour iniziato due settimane fa. Come sta andando questa prima parte del tour? Com’è nata l’idea di unire le band per un tour?
PERTTU –
Sta andando alla grande! C’è sempre una connessione meravigliosa con le persone scandinave, molto amichevoli, entrambe le band sono incredibili, ottima musica! Noi siamo qui grazie al bassista dei Sabaton che ci aveva visti suonare dal vivo e ha visto l’opportunità di unire le band per un tour.
EICCA – Volevano creare un evento speciale, non un semplice tour dei Sabaton con band di supporto, volevano qualcosa di più. “The Great Tour” è un po’ come una grande famiglia.
PERTTU – Non si tratta solo di suonare insieme ma anche di fare canzoni insieme, ne abbiamo fatte parecchie. E’ un’idea unica e ci sta piacendo molto! Il tour sta andando alla grande fino ad ora e abbiamo ancora da continuare!

Parlando invece di eventi, alcune settimane fa avete fatto partire un contest dove i fans potevano vincere un vostro concerto privato. Da dove è nata questa iniziativa? Avete già fatto qualcuno di questi eventi speciali?
PERTTU –
E’ successo proprio oggi a Milano! Siamo stati alla Scuola Elementare Galli e abbiamo suonato per dei bambini di sette anni. Gli abbiamo mostrato gli strumenti musicali e abbiamo chiacchierato. Tutti bambini incredibili e molto educati.
EICCA – Ci hanno fatto dei disegni e ce li hanno regalati, è stato molto bello.
PERTTU – La loro insegnante conosceva la band e apprezza la nostra musica e ha preso parte al contest. L’iniziativa è stata bellissima perché in questa classe si insegna l’importanza del riciclaggio e non usavano plastica.
EICCA – E’ stato meraviglioso perché il modo migliore per cambiare il mondo è con l’educazione e la conoscenza e ciò è più facile con i giovani e i bambini.

Grazie mille per il vostro tempo e per questa intervista!

_____________________________________

(english version)

Hi and welcome on Metalforce.it and welcome back in Milano! It’s been a while actually since last time here in our country for you, so how you feel to be back after so long?
PERTTU –
Italy has always a special place in our heart . It’s always amazing, beautiful and lovely and we enjoy it!

Just a few weeks ago, Apocalyptica has release a brand new record called “Cell-0” . I’d like to ask, firt of all, what kind of feedback you already received. And what’s the meaning of the title?
PERTTU –
Starting from the feedback, it has actually been amazing , very good. We got fantastic reviews all over the world and people seem to understand what we are seeking with this album. It’s already a fan favourite and for us, we wanted to create and album that concentrates on the real values of our band and the cellos, that are what makes us unique. “Cell-0” is a workplay for cello but for us is very environmentally important serious album where we want to kinda raise questions .

Indeed, we do have another question about the topic of this album. Even if this one has no lyrics tracks still you want to send out a message to the fans and the audience about Mother Earth and our environment. Is it that right? Do you think is possible to send a message with music even without lyrics?
PERTTU –
Actually, we dind’t want to send a message, thats’ the trick in here, because with instrumental music you don’t tell anything but when you listen to instrumental music it brings you somewhere. And that’s what we aim, we want to serve a thematical starting point . We kinda flirted with the idea of telling Mother Earth suffering but we hope that our journey without lyrics will make you think about your own stories about it, how do you feel about it and what kind of idea is starting to grow inside you “Am I a good person? Am I doing the right thing? Do I recycle?Can I do more?” . These kind of questions .
EICCA – We just give the platform for people to think by themselves. Just an hint and then the rest happens in our listeners head.
PERTTU – For us is really kinda distant, we don’t try to be prophets, we are not telling people what to do because that’s not the way it goes .Everybody should find their own place in the world with their own responsabilità. We have a fantastic opportunity to focus on this subject with an album.
EICCA – “Cell-0” for us is like the origin of everything. Is the cell that everything from the universe came from, in different forms. We feel like the human race has lost the respect to the fact that we are a part of a bigger system. Because we behave like a cancer cell, we kill other species, we kill surroundings, we kill other people. It’s something that is gonna destroy the human being in the end. But nature will survive, we are piece of shit in the universal perspective, so we should be instead honoring and respecting all the surroundings . All these themes came from our conversations and how we feel, how we see the world and how we see life . As musicians we see a lot of places, so many countries , so many different ways of living and we consider how individuals can make a change. We just want to raise the question and then music gives the platform for everybody to reflect on thier own, because people are clever and they can think, just need to stop and think. We want people to think by themselves.
PERTTU – And if there’s possibility that our album stops a person for 53 minutes of his life, it’s a wonderful chance we have , we offer you art that can be an escape from this hectic world. We hope this album will be an hint to a journey to whatever dimension it opens to each person.
EICCA – Many people don’t really think about the themes actually, music can raise whatever kind of feeling and memories and dreams. That’s the power of instrumental music, might give you different perspectives everyday.
PERTTU – Yes, even for the same person. Today can be something and tomorrow something else or one day you feel one song more important than another one, according to the mood.

As we said before,this album is like goin back to your roots, songs with no lyrics, totally instrumental. But still there’s some fresh new energy in it. What’s behind the composition and production of this record?
EICCA –
About going back to the roots was more like “Okay, with Shadowmaker we went very far end of Apocalyptica world. Now we’re going back to our cellos and to the very core of Apocalyptica, just metal with cellos. And we started building up from there but of course the experience of 25 years of making this brings a new fresh perspectives and flavours comparing to the old works.
PERTTU – Last couple of years we have been playing Plays Metallica by Four Cellos concerts, just instrumental Metallica songs and we thought that actually this is the way we want our music as well, without the lyrics , just back to the core sounds of cello but now we have a lot more of extra gear so we were so excited about recording this album. The coolest thing after 20 years, at this point of our carreer we can still boost ourselves and being equally excited about our music as we were in the beginning.
EICCA – With time we got more skills and perspectives but the fire is the same.

In the past you’ve also been touring with some big orchestras like Helsinki Orchestra. This past experience had some kind of influence on the birth of “Cell-0”?
PERTTU-
Well, of course everything about the experinces with other artists you work with is an influence somehow. So, of course the more we did with orchestras or vocalists and other artists and bands, the more we fell in love with other ways of making music and this effects the own musical soul. But I wouldn’t say that we ever wanted to make music like the others, is not how it goes.
EICCA – Of course, when we palyed with the orchestra and we played the same songs with different kind of orchestration it’s always a different quality of the composition and also makes us to think more widely about how we write our material. I think “Cell-0” album is really about figuring out what is the most unique thing in Apocalyptica, what is the thing that makes Apocalyptica special and everything is build around that.

Talking about other artists, today you’re here with Sabaton and Amaranthe with this tour that has started two weeks ago. So,more or less how is it going so far?How this idea of touring all together came out?
PERTTU –
Is going great ! There is always a wonderful connection with scandinavian people and they are most freindly, both bands are amazing, great music! We are here mostly thanks to the bassplayer of Sabaton, he came to our show and he saw some opportunity to combine the bands together .
EICCA – They really wanted to have a special event , not just a Sabaton tour with support, they wanted to do something more. “The Great Tour” and everything is like being in a big family.
PERTTU – Is not only performing together but also making songs together, we made many songs together .It’s a very unique and cool idea and we are enjoying so much. It’s really been a great tour so far! And it goes on!

Talking about touring, you launched a contest few weeks ago and you offered to the fans the chance of attending a private gig of yours. So, how did this idea came from? When is going to happen?
PERRTU –
It happened today in Milano! We went to an elementary school “Scuola Elementare Galli” and we played for those 7 years old kids . We showed them instruments and we talked to them and they are so well behaved, amazing kids.
EICCA – They gave us drawnings they made for us, so nice.
PERTTU – Their teacher knows us and likes our music and she took part to the competition. The concept was beautiful because this classroom is totally plastic-free and they teach the importance of recycling .
EICCA – It has been wonderful because the best way to change the world is with education and knowledge, and that’s easier with young people and kids.

Thank you so much for your time and for this interview!