ANTHEM – 100% Made in Japan

ANTHEM: INTERVISTA A NAOTO SHIBATA •

In occasione dell’uscita della compilation della band storica giapponese intitolata “Nucleus” dalla Nuclear Blast, abbiamo fatto delle domande al membro fondatore e bassista degli Anthem Naoto Shibata sul passato, presente e futuro del gruppo e su questo nuovo progetto che dovrebbe aprire il mercato mondiale per la band dopo aver firmato con la loro nuova etichetta nel 2018.

Buonasera, Sgr Shibata e benvenuto su Metalforce. Sono molto entusiasta del vostro nuovo album che ho ricevuto dalla vostra nuova etichetta, la Nuclear Blast. Vorrei farle alcune domande al riguardo. Il vostro nuovo album è composto da brani del passato registrati di nuovo con testi in Inglese. Come avete scelto le canzoni per la teacklist di “Nucleus”?
NAOTO – Siamo stati attivi per un lungo periodo di tempo e ogni lineup ha dato caratteristiche diverse per quanto riguarda le canzoni. Per questo nuovo disco abbiamo scelto delle canzoni che rappresentano la lineup attuale.

Perché avete deciso di fare un album da collezione in inglese al posto di proporre nuovo materiale?
NAOTO – Il personale della Ward Records ci ha detto: “Gli Anthem hanno già un numero di brani eccellenti, allora perché non creare un album delle canzoni migliori con testi in Inglese per introdurre voi stessi?” Ho pensato che è stata una grande idea.

Tutte le canzoni di “Nucleus” sono state selezionate dalla vostra discografia dopo il 2001 ad eccezione di “Venom Strike”. Esiste un motivo per cui canzoni più vecchie non sono compresi nella compilation?
NAOTO – Non vogliamo essere completamente dipendenti da albums del passato e hit songs. Ogni volta che abbiamo pubblicato un album abbiamo dato sempre enfasi all’idea “Il nostro lineup attuale è il miglior lineup di sempre”. Sono molto fiero del fatto che siamo riusciti ad esistere fino ad oggi. Però non stiamo negando il passato. Senza il passato, il presente non sarebbe esistito. Abbiamo scelto le canzoni adatte a noi adesso.

Avete usato tecnologia moderna per la registrazione delle canzoni o avete fatto tutto nel modo tradizionale?
NAOTO – Preferirei la registrazione analogica, ma considerando I fattori di tempo, soldi ed efficacia, in questi giorni è un’idiozia ignorare completamente la tecnologia moderna. Indipendentemente dalla situazione, le buone canzoni sono sempre buone e I bravi musicisti sono sempre bravi.

Ha scritto Lei personalmente I testi inglesi o è stata una collaborazione di tutti I membri della band?
NAOTO – Per I testi inglesi ho lavorato con un collaboratore. Abbiamo scritto le parole discuttendo all’atmosfera del brano e sul ritmo.

Avete scelto solo canzoni veloci per “Nucleus”. Per quale motivo una canzone lenta non è stata inclusa nella setlist?
NAOTO – Abbiamo “Ghost In The Flame” è lenta, moody e ha il nostro genere di blues. È un grande pezzo, termina con un arrangiamento orchestrale. È una canzone molto cool. Non siamo fedeli ad un particolare ritmo.

Quale è stato il motivo di selezione del brano strumentale “Omega Man”?
NAOTO – Adoriamo il suono del nostro chitarrista, Akio Shimizu. È un chitarrista eccellente. Volevamo farlo protagonista, quindi abbiamo sempre incluso un brano strumentale in ogni album. È anche il brano preferito dell’album.

Gli Anthem sono un punto di riferimento per il Classico Heavy Metal dagli anni ottanta. Quale è il posto dell’oldschool Heavy Metal in questi giorni, con I generi moderni e le nuove band che escono tutti I giorni?
NAOTO – Credo che la posizione che abbiamo o gli anni di carriera hanno poca importanza. Quello che importa a noi è l’intenzione di fare più canzoni eccellenti. E facciamo il nostro meglio. La posizione dell’oldschool Heavy Metal, se esiste, direi che è l’eredità dello spirito e non il modello di ruolo.

Stiamo vivendo nell’epoca dello streaming dove la promozione della musica viene fatta in maniera digitale. Che ne pensa? La gente deve continuare a comprare il prodotto fisico?
NAOTO – Non mi lamento mai della tecnologia moderna e del sistema. Perché questo non cambia nulla. Penso che sia una buona idea cosi le persone possono comprare facilmente la musica che preferiscono. Solo che non accetto il fatto che a causa di questo music business ci sono persone, compositori inclusi, che trattano la musica in una maniera orribile.

Quale è la filosofia degli Anthem dopo la riforma del 2000? Ė un gruppo di amici che si divertono a comporre e suonare musica assieme o è una band più professionale?
NAOTO – Dal 2001 ho sempre avuto la stessa filosofia, cioè “cogliere l’attimo”. Durante I nostri concerti, non voglio vedere il pubblico scaldarsi dopo I nostri hits e semplicemente applaudire dopo le nuove canzoni. Abbiamo sempre suonato le nostre nuove canzoni con confidenza. Per quanto riguarda la relazione tra I membri della band, dal mio punto di vista direi che siamo musicisti che rispettiamo uno l’altro, ma siamo anche amici.

Avremo l’occasione di vedere gli Anthem in tour in Europa e nel resto del mondo? Ci sono già dei programmi per questo? Ci saranno delle date in Italia?
NAOTO – Se potremmo, Io voglio fare un tour in Europa. Se riusciamo nel prossimo futuro, questo mi renderà felice, Dio sa solo cosa succederà. Visitiamo l’Italia se avrà luogo. Abbiamo sentito che la pizza è deliziosa.

Ci sono dei progetti per un nuovo album? Ha già composto nuove canzoni pronte di essere parte di un nuovo disco?
NAOTO – Non posso dire niente ancora del nuovo album, ma più in là probabilmente inizierò a comporre nuova musica per gli Anthem.

Quali sono state le maggiori influenze dal mondo dell’Heavy Metal dall’inizio della propria carriera?
NAOTO – Direi Deep Purple, Wishbone Ash, Thin Lizzy, ELP, King Crimson e molti altri.

Ascolta musica nel Suo tempo libero? Esiste qualche nuova band che ha attirato la Sua attenzione oppure preferisce musica di vecchia scuola?
NAOTO – Naturalmente ascolto della musica, ma non cerco continuamente per nuova musica. Preferisco la musica di vecchia scuola, anche musica pop. Mi piace ascoltare I Nightwish e I Rasmus.

Quale è il suo album preferito tra le nuove pubblicazioni?
NAOTO – Mi piace l’album tributo a Gary Moore “Moore Blues For Gary, A Tribute To Gary Moore by Bob Daisley And Friends”

Avrebbe un messaggio per I vostri fans in Italia?
NAOTO – Ciao a tutti I fans di musica in Italia. Sono Naoto Shibata. Sono il leader e bassista degli Anthem, gruppo giapponese di Heavy Metal. Stiamo pubblicando il nostro album greatest hits il 29 Marzo. Speriamo che ascolterete con piacere la musica degli Anthem. Sarà fantastico vedervi in Italia e se questo avviene, fateci sapere quali sono I migliori ristoranti per pizza!

La ringrazio tanto per il suo tempo. Le auguro buona fortuna con il greatest hits album che è fantastico e spero di vedervi presto. Le auguro buona giornata.

 

 


(ENGLISH VERSION) •

Hello Mr Naoto Shibata and welcome to Metalforce. I am Katerina from Milan, Italy and I am so excited about your new album release I have received from your record label Nuclear Blast records. So, I would like to ask you some questions about it. Your new album is composed by songs of the past re-recorded with English lyrics. How did you select the songs for the tracklist of “Nucleus”?
NAOTO – We’ve been active for a long period of time, and depending on the line-up we have different characteristics in terms of the songs. For this new album we chose songs that will represent our current line-up.

Why have you decided to do a compilation album in English language instead of completely new material?
NAOTO – The staff at Ward Records mentioned to us, “Anthem already has a number of excellent songs, so why not create a greatest hits album with English written lyrics as self-introduction?” I thought this was a great idea.

All songs of the tracklist of “Nucleus” are chosen from your discography after 2001 except “Venom Strike”. Is there a special reason why older songs were not included in this compilation?
NAOTO – We don’t want to fully depend on past albums and hit songs. Every time we released an album we were always emphasizing the idea, “The current line-up is our best line-up!”. I am proud about the fact that we are able to exist today. However we’re not denying the past. Without the past, the present wouldn’t exist. We just chose the songs that will fit with ourselves now.

Did you use any modern technology features for the registration of the songs or have you done everything in the old traditional way?
NAOTO – I would prefer analogue recording, but in terms of time, money and efficiency, nowadays it is almost foolish to completely deny modern technology. No matter what the situation, good songs are always good, and good players are always good.

Did you write the English lyrics or was it a product of the collaboration of all members of the band?
NAOTO – For the English lyrics I had a collaborator to work with. We wrote the lyrics by discussing about the iatmosphere of the song and rhythm.

You have included only fast paced tracks in “Nucleus”. What was the reason why a slower song wasn’t included in the tracklist?
NAOTO – We have a song, which is “Ghost in the Flame”. It is slow and moody, and has our kind of blues. The song is actually a big piece, it ends with an orchestral arrangement. It is a cool song. We don’t really stick to a particular tempo.

What was the reason of choice of the instrumental track “Omega Man”?
NAOTO – We love the guitar sound of our guitarist, Akio Shimizu. He is an excellent guitarist. We wanted to feature him, so we have always been including 1 instrumental track in each album. It is also my favorite song in the album.

Anthem is a reference point for traditional Heavy Metal since the eighties. What is the position of oldschool Metal nowadays, when modern metal species and new bands come out every day?
NAOTO – I think the position that we’re in, or the amount of career, does not matter. What matters most to us is the intention of making more excellent songs. With the intention, we just do our best. If there is a position of oldschool metal, I say it is the inheritance of the spirit, rather than being a role model.

We live in the streaming era where music promotion is mostly done in the digital way. What do you think about it. Should people go on buy the physical product?
NAOTO – I never lament about the modern technology or system! Because that won’t change a thing. I think it is a good idea for the people to easily buy certain music that they like. I just don’t accept the fact that because of this music business there are people, including composers, who treat music horribly.

What is the philosophy of the new era of Anthem after 2000’s reformation? Is it a group of friends that enjoy composing and playing music together or is it a more professional type of band?
NAOTO – Since 2001 I have the same philosophy, which is to “seize the day”. During our live concerts, I don’t want the audience to just heat up after hit songs, and applaud quietly after new songs. We have always been playing new songs with confidence. In terms of the relationship between the members, from my perspective I say we are players that respect each other, but we are also friends as well.

Are we going to see Anthem tour Europe and the rest of the world soon? Are there any plans already for it? Any Italian tour dates included?
NAOTO – If we can I want to have a Europe tour. If we could do it in the near future that will make me happy, well God knows what will happen! We will visit Italy if it happens. We heard there’s a very delicious pizza!

Are there any plans for a new album? Have you already composed any new songs ready to be part of a new project?
NAOTO – I can’t say anything about the new album yet, but later on I may start composing new music for Anthem.

Which were your major influences from the world of Heavy Metal from the beginning of your career?§
NAOTO – I would say Deep Purple, Wishbone Ash, Thin Lizzy, ELP, King Crimson, and many others.

Do you listen to music on your free time? Is there any new band that has taken your attention or do you prefer old school music?
NAOTO – Of course I listen to music, but I don’t constantly look for new music. I would prefer oldschool music, including pop music. I enjoy listening to Nightwish and The Rasmus.

Which is your favorite latest album release?
NAOTO – I like the tribute album to Gary Moore. (*Moore Blues for Gary, A tribute to Gary Moore by Bob Daisley and Friends)

Do you have a message for your Italian fans?
NAOTO – Hello to the music fans in Italy! I’m Naoto Shibata. I’m the leader and the bassist for the Japanese metal band Anthem. We will release our greatest hits album on March 29th. We hope you will listen and enjoy Anthem’s music! It will be great to see you in Italy, and if that happens please let us know about good pizza restaurants there!

Thank you so much for your time. I wish you good luck with your greatest hits album that is fantastic and I hope to see you soon. Have a good day, Mr Shibata.